Autore:
Danilo Chissalè

AI NASTRI DI PARTENZA Tutto pronto per l’arrivo della classic enduro Moto Guzzi V85 TT, star dello stand Guzzi a Eicma 2018. Gli ingredienti per un potenziale successo ci sono tutti: il fascino dell’aquila di Mandello sul Lario, le linee da "modern classic" che tanto piacciono ai m. otociclisti di oggi, un rapporto qualità/prezzo che si prospetta davvero interessante. Arriverà nei concessionari a febbraio 2019: ma come cambia, rispetto al modello visto ad Eicma 2017, la V85 definitiva? Scopritelo in questo video live dallo stand Moto Guzzi a Eicma 2018. 

NOME E COGNOME La prima differenza sta nel modo in cui si presenta: “Piacere, sono Moto Guzzi V85 TT”. Cosa significa quella doppia T finale? Certamente non Tourist Trophy, decisamente fuori luogo, bensì Tutto Terreno, a sottolineare la sua indole versatile. La Guzzi ve lo ricorda posizionandolo in bella vista, proprio sui fianchetti laterali che seguono i due cilindri del motore.

CAPOFAMIGLIA Parlando di motore, possiamo ora confermarvi le indiscrezioni che vi avevamo riportato ad inizio luglio: il bicilindrico a V di 90° da 853 cc erogherà 80 cv e 80 Nm a 3.400 giri/min. Il valore è ragguardevole e viene raggiunto grazie a valvole in titanio e al corpo farfallato da 52 mm, il tutto mantenendo la semplicità della distribuzione ad aste e bilancieri e due sole valvole per cilindro. Trovano riscontro anche i rumors secondo i quali, attorno al nuovo propulsore, nascerà una vera e propria famiglia, partendo da una naked ancora più prestazionale della V7. Abbandonato invece lo scarico racing visto lo scorso anno, sostituito da un terminale di forma ovale ben più educato e pronto alle severe normative Euro 5.

RIMANE IL DUBBIO Uno dei particolari che più ci aveva colpito della Moto Guzzi V85 ad EICMA era la raffinatezza della componentistica utilizzata: la concept in esposizione sfoggiava infatti pregiate sospensioni Ohlins e freni marchiati Brembo. Sul modello che andrà in produzione quest’ultimi verranno confermati mentre le Ohlins lasceranno il posto ad altre sospensioni (sempre regolabili) meno blasonate, forse in ottica di contenere il prezzo d’acquisto. Il dubbio però rimane… e se arrivasse una versione più raffinata?

TECNOLOGIA SEMPLICE Sicuramente i puristi del vintage avrebbero preferito la strumentazione a lancette, in realtà la V85 TT, pur ispirandosi al passato, è un moto dei giorni nostri, per motociclisti sempre super informati: consumi (si prospettano molto bassi con autonomia attorno ai 400 km), riding mode (tre opzioni: Strada, Pioggia e Off-road) e quant’altro potrà essere visualizzato sul display digitale a colori. Confermata anche l’adozione del controllo di trazione, del cruise control e dei fari full LED.

STORICHE E NON Capitolo estetica. Rimane praticamente invariata rispetto al prototipo, approvati dunque il becco, la firma luminosa nel doppio faro anteriore, il paracoppa maggiorato e il telaio dipinto di rosso. Quest’ultimo sarà una costante per tutte le livree: confermata la colorazione bianca/gialla d’ispirazione dakariana, affiancata da un’altra su base rossa in aggiunta alle classiche proposte monocromatiche.

DATA D’USCITA E PREZZO La versione definitiva, già esposta anche al Moto Guzzi Open House 2018 , debutterà dunque nei concessionari a febbraio 2019. Il prezzo non è stato ancora reso ufficiale, ma crediamo che basterà un assegno attorno agli 11.000 euro per mettersela nel box.


TAGS: moto guzzi eicma 2018 moto guzzi v85 eicma 2018 moto guzzi moto guzzi v85 tt