Eicma 2018 bauletti Givi copiati dai cinesi. Blitz della Finanza
Eicma 2018

Bauletti Givi copiati dai cinesi a Eicma. Blitz della Finanza


Avatar di Danilo Chissalé , il 13/11/18

2 anni fa - Bauletti Givi copiati dai cinesi a Eicma. Interviene la Finanza

Contraffazione cinese a Eicma 2018, a farne le spese é Givi con i suoi bauletti. La Guardia di Finanza sequestra le copie

Benvenuto nello Speciale EICMA 2018, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario EICMA 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CI RISIAMO Anche quest'edizione di Eicma si è conclusa. Tanta l'affluenza, la passione per le moto e finalmente sono anche ritornati i giovani. Tutto perfetto? Ovviamente no, anche quest'anno la contraffazione cinese ha fatto colpo. A farne le spese questa volta non è una casa motociclistica ma Givi, azienda italiana leader nella produzione di bauletti e accessori per la moto. 

VEDI ANCHE



TI COPIO IL BAULE Oggetto della contraffazione da parte dell'azienda cinese Whenzou Youai Plastic Products sono proprio i bauletti, pezzo forte della casa italiana. La truffaldina azienda cinese ha esposto nel suo stand le copie fisiche oltre a numerosi cataloghi. La GIVI S.p.A., per il tramite dei propri legali (gli avvocati Luca Sorrentino e Alessandro Contessini-Avesani), ha presentato atto di denuncia/querela conseguendo l’immediato intervento del Nucleo Mobile della Guardia di Finanza, comandato dal Luogotenente Sparascio e dal Maresciallo Ricciotti, che ha portato al sequestro del materiale contraffatto per violazione del diritto di proprietà industriale. 


Pubblicato da Danilo Chissalè, 13/11/2018
Gallery
eicma 2018
Logo MotorBox