Autore:
Lorenzo Centenari

ENDURO EVOLUTION Saltellare tra l'asfalto e lo sterrato, senza mai scendere dalla stessa moto. In realtà, per KTM 690 Enduro R il fuoristrada ha un fascino particolare, e appena può abbandona la via maestra per arrampicarsi sulle rocce o attraversare corsi d'acqua. Ma il tragitto casa-lavoro non le è affatto sconosciuto. A Eicma 2018, ecco un esempio di "enduro 4.0". Qualità off-road, potenza, soprattutto un'elettronica sopraffina. Curiosi? PEr conoscere tutti i dettagli guardate il nostro video live da Eicma 2018. 

IN OFF-ROAD DI POTENZA Nuova KTM 690 Enduro R condivide con la gemella supermoto 690 SMC R la stessa piattaforma meccanica e tecnologica, ma la declina in chiave squisitamente tout-terrain. Identico dunque il propulsore, un monocilindrico 4 tempi da 690 cc da 74 cv e 73,5 Nm di coppia, valori che lo classificano come il "mono" più potente al mondo. Pari pari anche il telaio, la differenza consiste semmai nella mappatura della centralina.

GEMELLE DIVERSE Il traction control ha infatti a sua volta due modalità di funzionamento, ma stavolta l'alternativa a Street si chiama Off-road. Ciclistica infine composta da impianto frenante Brembo con pinza flottante anteriore a mordere un disco da 280 mm, sospensioni regolabili WP XPLOR con escursione di 240 mm, cerchi a raggi da 18 pollici all'avantreno e 21 pollici al posteriore. 

KTM EXPERIENCE La differenziazione in salsa off-road non è finita qui: l'ABS Cornering che equipaggia nuova KTM 690 Enduro R ha la specifica taratura fuoristrada. Altri highlights? Il serbatoio da 13 litri di capacità, manubrio e sella ridisegnate, paramani di serie. Tutto è studiato per alleggerire e al tempo stesso intensificare l'esperienza di guida. 


TAGS: ktm 690 enduro r ktm enduro eicma 2018 eicma 2018 ktm