Autore:
Simone Valtieri

JORGE PROTAGONISTA Lo spagnolo Jorge Lorenzo, prossimo al passaggio alla Honda dopo il round finale di Valencia del prossimo 18 novembre, è stato tra i piloti con più seguito durante la seconda giornata dell’Eicma 2018. Lo spagnolo della Ducati ha parlato con la stampa di vari temi, passando dalla sua stagione incostante al difficile rapporto con Dovizioso, con il quale è andata anche in scena una piccola “guerra social” lo scorso weekend in Malesia.

COMPLIMENTI VALENTINO. Ma piuttosto che calcare la mano sulle polemiche con quello che tra solo un GP sarà il suo ex compagno di squadra, Jorge ci ha tenuto a commentare un altro tweet, dedicato a Valentino Rossi subito dopo il GP di Sepang: “Caduta a parte, non ho mai visto un Valentino così consistente. Fare più di dieci giri in un decimo di passo sul più caldo e lungo tracciato del mondiale mi ha impressionato veramente. E qualcuno aveva anche detto che iniziava a sentire il peso dell’età…” il testo del tweet.

VALE VERSIONE “MARTILLO” La spiegazione è stata affidata al collega della Gazzetta dello Sport: “La gente non si deve sorprendere se una persona si complimenta con un’altra.” – ha spiegato Lorenzo – “Indipendentemente dai problemi del passato devi essere onesto con te stesso, se vedi un tuo rivale fare una gara strepitosa come quella di Valentino prima che cadesse, ti devi congratulare. I problemi che abbiamo avuto in passato sono un’altra cosa. Ma quando un rivale fa una gara strepitosa bisogna dire la verità. Ha fatto dieci-quindici giri sullo stesso decimo, è qualcosa di speciale, alla fine è caduto ma ho voluto congratularmi.

FUTURO DREAM TEAM Lo spagnolo, che andrà a comporre il prossimo anno una vera e propria squadra dei sogni assieme a Marc Marquez in sella alla Honda, ha cercato di immaginare come sarà il suo 2019 in un nuovo team e con un compagno così scomodo: “Non so se saremo dream team o meno, di sicuro saremo una delle coppie con più titoli mondiali della storia. Non è un’opinione, è un fatto.” – ha spiegato il maiorchino – “Siamo due piloti molto veloci, con molta fame, completi, che vogliono la stessa cosa, quindi se ci sarà rispetto e ognuno farà un buon lavoro, tutta la squadra ne trarrà benefici. Affronterò la mia prossima sfida con umiltà, voglio imparare molto dalla sua esperienza e vedremo che succede.


TAGS: motogp valentino rossi jorge lorenzo marc marquez motogp 2018 eicma 2018