Autore:
Marco Rocca

GRANDE ATTESA Il primo segnale che Yamaha stava lavorando a una nuova "adventure" lo abbiamo avuto nel 2016, quando presentò il concept T7. Da allora le aspettative sono cresciute in modo esponenziale in attesa di una delle best seller assolute nel segmento. Eccola finalmente ad Eicma 2018.

COME LA CONCEPT Fortunatamente dal concept al modello di serie poco è cambiato, a cominciare dai tipici quattro fari anteriori, a Led. Ora la nuova Yamaha Ténéré 700 2018 è pronta a riprendersi la leadership grazie a specifiche tecniche tra le più elevete della categoria. Conosciamola meglio. 

IL MOTORE Grazie al bicilindrico frontemarcia da 689 cc e 75 cavalli, la nuova Tenerè vanta una risposta istantanea al comando del gas che la rendono la compagna ideale sia su strada sia nel fuoristrada più impegnativo, anche perché la coppia massima arriva presto a 6.500 giri/min. Un motore piccolo ma cazzuto che si è conquistato l'ammirazione di molti piloti per l'erogazione corposa e lineare per tutto l'arco di utilizzo, che sa essere anche parco e risparmioso nei consumi. Con il serbatoio da 16 litri la Casa ha stimato circa 350 km tra un pieno e l'altro, non male. 

IL TELAIO L'estrema polivalenza della Yamaha Tenerè 700 deriva anche dal suo telaio a doppia culla in acciaio, che abbina al peso ridotto una resistenza torsionale di livello. Con un interasse corto di 1.590 mm e una sagoma sciancrata, il robusto telaio offre una guida dal carattere reattivo e, grazie alla generosa all'altezza da terra di 240 mm, la nuova Ténéré 700 è pensata per tenere il pilota fuori dai guai anche sul terreno più difficile. 

SELLA SPECIFICA Proprio in quest'ottica il Ténéré 700 è dotato di serie una sella piatta e snella alta 880 mm da terra (optional sella rally e una sella bassa, e sella comfort passeggero) che regala al pilota molta agilità di movimento. La struttura compatta e il serbatoio stretto tra le gambe permettono di stringere il serbatoio con le ginocchia. 

LE SOSPENSIONI Il comparto sospensioni si affida alla forcella con steli da 43 mm con corsa di 210 mm. Completamente regolabile in estensione, la forcella con specifiche rally assicura elevati livelli di comfort, mantenendo la maneggevolezza della moto anche su asfalto. Al posteriore lavora un forcellone in alluminio per ridurre i pesi non sospesi, con un'escursione di 200 mm

I CERCHI Da vera adventure ci sono cerchi da competizione, da 21 pollici davanti e da 18 pollici dietro, con la possibilità di scegliere tra una vasta gamma di pneumatici per adattarsi alle più svariate esigenze, a partire da un battistrada tipico da enduro per un uso principale off-road, fino al battistrada dual sport che può essere usato sia su strada che in fuoristrada, per tutto l'arco dell'anno. Di serie le gomme Pirelli Scorpion Rally STR.
 
I FRENI Al capitolo freni la dotazione, come di consueto, prevede l'ABS disinseribile per la guida in off-road. Davanti ci sono due dischi a margherita da 282 mm, dietro un disco con lo stesso profilo ma da 245 mm. Il feeling sulla leva e sul pedale è stato ottimizzato per essere da riferimento sia su sterrato sia su asfalto. 
 
DALL'ESTATE 2019 Disponibile in concessionaria dall'estate 2019, il nuovo Ténéré 700 sarà disponibile in tre colori: Ceramic Ice, Competition White e Power Black. Il prezzo, purtroppo, non è ancora stato comunicato. 
 
 

TAGS: yamaha ténéré 700 2018 eicma 2018 eicma 2018 yamaha