Autore:
Danilo Chissalè

PICCOLA VIAGGIATRICE A un anno di distanza del debutto della Tracer 900 GT, Yamaha prepara un pacchetto da viaggiatrice anche per la più piccola Tracer 700GT. Dopo la presentazione al pubblico in occasione del Salone di Colonia, eccola anche a Eicma 2018. Le modifiche introdotte, secondo i tecnici di Iwata, esalteranno il carattere da globetrotter della Tracer.

LE MODIFICHE Si parte con il parabrezza maggiorato e regolabile che, come per Yamaha 900GT, offre maggior riparo dall’aria, in particolar modo utile nei trasferimenti autostradali. Rivisto anche il design della sella che ora offre maggior comfort rispetto alla corrispettiva del modello base. A completare la dotazione troviamo, di serie, due borse laterali rigide da 20 litri di capienza in tinta con la carrozzeria. Quest’ultima, per il modello 2019, sarà disponibile in tre colorazioni: Phantom Blue, Tech Black e Nimbus Grey.

LA SOLITA TRACER La meccanica segue l’assunto: “Squadra che vince non si cambia”. Effettivamente la base tecnica di Yamaha Tracer 700GT ricalca fedelmente quella della versione standard: motore bicilindrico Crossplane CP2 da 689 cc e 75 cv, peso sotto i 200 kg, ruote da 17 pollici e serbatoio da 17 litri che, grazie a consumi contenuti, promette viaggi a lungo raggio. La GT arriverà nei concessionari nella primavera del 2019, il prezzo non è ancora stato dichiarato ma ci aspettiamo che sarà di circa 5-600 euro superiore rispetto alla Tracer base. Se non riuscite ad aspettare l’anno nuovo, raggiungete Eicma e toccatela con mano.


TAGS: eicma 2018 yamaha tracer 700 gt nuova yamaha tracer 700gt nuova yamaha tracer yamaha tracer 700 gt scheda tecnica yamaha tracer 700 gt pack eicma 2018 yamaha