Autore:
Danilo Chissalè

OLTRE OGNI DUBBIO Nonostante i dubbi dopo l’interruzione della partnership tra Harley Davidson e Alta Motors, start up californiana che forniva il pacco batterie, la Casa di Milwaukee ha presentato la versione definitiva della LiveWire, prima moto elettrica in 115 anni di storia, proprio in occasione del party organizzato per festeggiare la ricorrenza. Quella stessa moto è ora sullo stand Harley Davidson a Eicma 2018 e noi vi portiamo a consocerla da vicino. Autonomia e potenza? Scopri tutto in questo video live dal Salone di Milano.

CRESCIUTA La LiveWire di oggi è molto simile a quel Concept chiamato Project LiveWire presentato alla stampa nel 2014. Come un’adolescente, in quattro anni la moto è cambiata molto, ultimando il processo di maturazione, proprio come conferma Paul James, direttore dello sviluppo della LiveWire. Stando alle parole di James solo l’1% dei componenti della LiveWire attuale sono in comune con il Concept. Come dargli torto, nel 2014 la connettività tra moto e pilota era allo stato embrionale mentre al giorno d’oggi le moto top di gamma comunicano direttamente con lo smartphone di quest’ultimo, permettendogli di cambiare settaggi ed effettuare la diagnostica. La LiveWire definitiva sarà estremamente connessa ed interattiva, parola di sviluppatore.

NON SOLO BYTES La LiveWire non sarà solo chip e circuiti. Vero è che al posto di benzina e pistoni ci saranno batterie e motore elettrico, ma la ciclistica sarà all’altezza della tradizionale con componenti di fascia premium come le pinze freno Brembo a quattro pistoncini o le sospensioni Showa completamente regolabili. In Harley hanno le idee chiare: salvaguardare l’ambiente senza sacrificare le emozioni tipiche delle due ruote. 

QUANDO E QUANTO I primi pieni elettrici (il serbatoio finto ospita l’impianto di ricarica) avverranno a partire dal 2019, data prevista per l’entrata in commercio della LiveWire secondo Matt Levatich, A.D. di Harley Davidson. Il prezzo non è ancora stato dichiarato ma si tratterà certamente di una cifra da segmento premium come si può evincere dalle parole di Paul James che afferma: “Ci aspettiamo che alcuni dei primi acquirenti saranno gli appassionati di veicoli elettrici che potrebbero non essere motociclisti in questo momento, sono il tipo di persone che vogliono essere le prime, vogliono essere innovative e non gli importa pagare per quello che sarà un prodotto premium ". Data la dotazione e le informazioni in nostro possesso ci aspettiamo un prezzo d’acquisto attorno ai 30.000 euro. Se il prezzo d’acquisto vi può sembrare eccessivo non temete, in futuro arriveranno altre elettriche più accessibili, scooter e bici marchiate Bar&Shield.


TAGS: harley davidson eicma 2018 harley davidson elettrica harley davidson livewire eicma 2018 harley davidson