Suzuki RM-250 2019: info, caratteristiche, scheda tecnica, data d'uscita
Novità moto

Suzuki RM-250 2019: si ispira alla sorella 450, arriva nel 2019


Avatar di Danilo Chissalé , il 10/09/18

3 anni fa - Suzuki RM-250 2019: info, caratteristiche, scheda tecnica, data d'uscita

Suzuki presenta la RM-Z250 2019: si rinnova completamente ispirandosi alla sorella maggiore RM-Z450

Benvenuto nello Speciale EICMA 2018, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario EICMA 2018 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

TUTTA SUA SORELLA Suzuki lancia sul mercato la versione 2019 della RM-Z 250. La duemmezzo si rinnova profondamente, seguendo il solco tracciato dalla sorella maggiore 450, con un nuovo telaio e un nuovo forcellone entrambi disegnati da zero. Piccoli aggiornamenti anche al motore, che incrementa la potenza massima del 5% rispetto al modello precedente, ai freni e all’elettronica. Lo scopo degli aggiornamenti è quello di migliorare il comportamento della RM-Z nelle tre fasi principali della guida: frenata, comportamento in curva e accelerazione che sia guidata da un professionista o da un amatore.

AGILE Tante delle migliorie introdotte hanno lo scopo di migliorare l’agilità della moto. In questo senso troviamo il motore montato in posizione rialzata ospitato dal nuovo telaio, più rigido del 10% rispetto al suo predecessore, il forcellone in alluminio idroformato a sezione variabile, alleggerito e collegato a un monoammortizzatore KYB dotato di differenti regolazioni a livello di molleggio. KYB anche la forcella a steli rovesciati, ovviamente regolabile. Ciliegina sulla torta è la nuova posizione in sella, più raccolta per trasferire più carico all’avantreno, anche grazie al manubrio Renthal Fatbar in alluminio.

VEDI ANCHE



PER TUTTI La posizione in sella raccolta non deve spaventare i piloti XL: le sovrastrutture derivate dalla RM-Z450 2018 lasciano grande libertà di movimento in sella e permettono ai piloti di tutte le corporature di controllare agevolmente la moto. Sensazione di controllo che migliora per tutti anche grazie alle nuove gomme Dunlop MX33 e all’impianto freno maggiorato (il diametro del disco anteriore che passa da 250 a 270 mm) che garantiscono il feeling necessario quando si è alla ricerca del limite.

BRIOSO Oltre che a una nuova testa per il cilindro, i tecnici di Hamamatsu hanno lavorato in particolare sul fronte dell’aspirazione. La RM-Z250 2019 ha valvole azionate da camme con un profilo rivisto ed è ora alimentata da un doppio iniettore, in luogo di quello singolo del modello 2018. Allo stesso tempo i condotti più rettilinei e le modifiche alla cassa del filtro riescono a portare più aria nella camera di scoppio, ben il 30% in più rispetto all’attuale modello. Anche lo scarico è nuovo, con un collettore più lungo e un silenziatore con una struttura innovativa nella parte interna, che giocano a vantaggio dell’elasticità ai bassi regimi. Quanto alla trasmissione, la rapportatura finale è leggermente più corta che in passato, mentre nel model year 2019 il cambio a cinque marce ha la seconda un po’ più lunga.

HIGH TECH Mutuato dalla sorella 450 è anche il sistema di partenza S-HAC che sceglie sempre con la massima precisione i tempi di accensione e propone due mappe da selezionare in funzione del terreno da affrontare, entrambe aggiornate nelle logiche di funzionamento e molto efficaci nel dare il miglior spunto possibile all’uscita dal cancelletto. Migliorato anche il Controllo di Trazione che monitora il numero dei giri del motore, la posizione dell’acceleratore e la marcia inserita e sulla base di questi parametri interviene per dosare la potenza erogata. Le prime consegne della Suzuki RM-Z250 2019 sono in programma all’inizio del prossimo anno.


Pubblicato da Danilo Chissalé, 10/09/2018
Gallery
eicma 2018
Logo MotorBox