UNA DIETRO L'ALTRA Pazzo mercato. Non fai in tempo a celebrare il lancio di un modello nuovo, che già si sovrappone una vettura di sua derivazione. A poche settimane dal debutto al CES 2019 di Mercedes CLA Coupé di seconda generazione, ecco al Salone di Ginevra sorella CLA Shooting Brake. Sembrava un po' presto, anche alla luce del fatto che in passato la variante col portellone aveva raggiunto CLA standard soltanto un paio di anni dopo. Siamo però entrati nell'era della frenesia: la Shooting Brake era davvero già in precarica, ed eccola qui. Guarda il nostro video live.

CLA DA FAMIGLIA Con quella di nuova CLA Coupé, la silhouette della variante "wagon" condivide ogni dettaglio fino al montante B (quello centrale), per poi partire per la tangente e tratteggiare una linea del tettuccio meno spiovente, che liberi spazio sia al vano bagagli (505 litri di volume), sia anche alla nuca dei passeggeri posteriori. L'edizione 2019 è inoltre più lunga di CLA Shooting Brake precedentemente in commercio, per la precisione di 48 mm. Maggiore di 30 mm anche il passo, a tutto vantaggio dell'abitabilità di bordo.

IN CONTINUITÀ Nessuna grossa sorpresa nemmeno per quanto riguarda l'arredamento interno, in tutto e per tutto speculare a quello di nuova Mercedes CLA Coupé, quindi con display flottante a tutta larghezza, bocchette di ventilazione di ispirazione aeronautica, software MBUX evoluto e in grado di riconoscere anche i comandi vocali indiretti e quelli gestuali. Stesso discorso per la gamma motori, versioni AMG comprese, così come per l'ozione della trazione integrale 4MATIC. Prepariamoci a vederla in strada prima dell'autunno.


TAGS: mercedes mercedes cla shooting brake mercedes cla ginevra 2019 mercedes ginevra 2019