Autore:
Emanuele Colombo

NUOVE AUDI A6 PHEV Proprio come il SUV compatto Q5, la coupé a quattro porte A7 sportback e l'ammiraglia A8, anche l'Audi A6 guadagna una versione ibrida plug-in hybrid, che debutterà al salone di Ginevra 2019. Niente sigle strane, però: a Ingolstadt puntano sulla continuità e rinunciano a scrivere sul portellone Audi A6 PHEV in favore di due sigle più famigliari. Ecco quindi che la gamma della quasi ammiraglia ibrida alla spina prevedrà la Audi A6 50 TFSI e quattro (solo “e” per non fare confusione con le elettriche e-tron) e la più performante Audi A6 55 TFSI e quattro.

LA SCHEDA TECNICA Accreditate di 40 km di autonomia nella marcia puramente elettrica, le nuove A6 saranno proposte in allestimento S line, con sospensioni più rigide (forse per compensare il peso aggiuntivo delle batterie) e maggiore potenza: con il motore elettrico che prevede una modalità boost per esaltare le prestazioni. Nel cofano delle Audi PHEV si trova quindi un quattro cilindri 2.0 turbo a benzina con iniezione diretta (TFSI, appunto). Il propulsore elettrico è integrato nel cambio automatico S tronic a 7 rapporti e la trazione è integrale quattro con tecnologia ultra. Due i livelli di potenza: 299 CV e 450 Nm di coppia per la Audi A6 50 TFSI e; 367 CV e 500 Nm complessivi per Audi A6 55 TFSI e.

GESTIONE INTELLIGENTE La batteria agli ioni di litio da 385 V che alimenta il sistema ibrido è collocata sotto al vano bagagli. E' analoga a quelle installate su A7 Sportback e A8: costituita da 104 celle definite “a sacchetto”, suddivise in otto moduli, per una capacità totale di 14,1 kWh. Per sfruttarla al meglio, un sistema intelligente integra il profilo del percorso e le condizioni del veicolo nella pianificazione. Quando si usa il navigatore, il sistema individua i frangenti in cui conviene alzare il piede e li segnala al guidatore tramite un feedback tattile sul pedale dell'acceleratore. Inoltre avvia in automatico un’azione predittiva di recupero dell’energia.

VELEGGIA IN RILASCIO Un altro accorgimento prevede che entrambi i motori si spengano e si scolleghino dalla trasmissione quando si rilascia il gas al disotto dei 160 km/h, per favorire la scorrevolezza. A meno di non scegliere il driving mode Dynamic e la modalità S del cambio: in questo caso, il motore elettrico rimane attivo in fase di rilascio per massimizzare il recupero dell'energia e ricaricare così la batteria. Tutte le informazioni sul funzionamento del sistema sono visualizzate sulla strumentazione digitale Audi Virtual Cockpit (opzionale),

PREZZI E DISPONIBILITÀ Le nuove Audi A6 ibride hanno di serie il “telaio sportivo”; tra la A6 50 TFSI e quattro la 55 TFSI e quattro cambiano il maggiore apporto del motore elettrico a esaltare le prestazioni e pure gli allestimenti. Il modello top ha il pacchetto S line exterior di serie e il pacchetto look nero con elementi decorativi bruniti, pinze dei freni di colore rosso e cristalli posteriori oscurati. Di serie è il sistema di ricarica compact, costituito da un cavo per prese domestiche e industriali e un pannello di controllo: il connettore con il cavo per le stazioni pubbliche è invece a richiesta (la ricarica da una colonnina da 7,2 kW richiede due ore). Dopo il debutto tra le novità Audi al salone di Ginevra, i nuovi modelli ibridi plug-in saranno ordinabili nel corso del 2019 a prezzi non ancora comunicati.


TAGS: audi phev plug in hybrid salone di ginevra 2019 ginevra 2019 Audi A6 50 TFSI e quattro audi A6 55 TFSI e quattro