Autore:
Luca Cereda

TI PRESENTO UN AMICO L'auto ideale per i giovani nel 2025? Come un amico. E' la risposta che Honda dà con questa concept Tomo (che significa appunto “amico” in giapponese), un'elettrica pensata per soddisfare tanto i propri bisogni quotidiani quanto l'esigenza di divertirsi nel tempo libero. Ha un design molto curato e un progetto fuori dagli schemi, frutto del lavoro di tredici studenti del Master biennale in Transportation Design dello IED.

DA VIVERE Il risultato è una concept che riprende alcune caratteristiche tipiche degli smart device (gli oggetti connessi con cui tutti i giorni abbiamo a che fare) con l'automobile. Difficile chiarire di che cosa si tratti senza poter aprire le porte di quest'auto (lo faremo senza dubbio al Salone di Ginevra), ma vien facile immaginarvi all'interno tante superfici touch, schermi e interfacce digitali, oltre che un abitacolo concepito in maniera più libera rispetto a quello di un'auto tradizionale. La parte posteriore sembra "aperta" in stile pickup.

TASCABILE In ogni caso, la Honda Tomo è una elettrica compatta nelle dimensioni, lunga 3997 mm, larga 1893 alta 1556 e con un passo di 2690 mm. Facilità di utilizzo ed ecosostenibilità sono due cardini del progetto, e in questo senso il prototipo sviluppato dallo IED in collaborazione con Honda design si allinea perfettamente a quella che sarà la reginetta dello stand Honda a Ginevra 2019, la Urban EV. La casa giapponese presenterà infatti la versione di serie della concept che ha debuttato esattamente un anno fa sullo stesso palcoscenico. E che ha subito stregato gli appassionati con il suo look minimalista e forme da Volkswagen Golf prima serie.

 


TAGS: honda ginevra 2019 honda tomo