Autore:
Simone Dellisanti

IBRIDO E' MEGLIO Al Salone di Ginevra 2019 Mercedes porta la versione più pepata e sportiva del suo SUV, la Mercedes-AMG GLE 53 4Matic+ dotata dello stesso propulsore ibrido che abbiamo già imparato a conoscere sulle altre vetture ibridate della famiglia della Stella a Tre Punte. Il sistema ibrido è l’EQ Boost, un vero e proprio alternatore che funziona sia come motore elettrico sia come motorino d'avviamento. L’EQ Boost aggiunge al motore benzina a 6 cilindri di 3.0 litri i suoi 22 CV e 250 Nm, dotando il propulsore di 435 CV e 520 Nm: il risultato? uno scatto 0-100 bruciato in 5,3 secondi. Niente male per un ‘suvvone’ dalle dimensioni di 453 cm.

CHE COPPIA! Ma come funziona l’EQ Boost della Mercedes-AMG GLE 53, vi domanderete? Quest’ultimo entra in funzione a bassa velocità e grazie ad un compressore elettrico fa aumentare la pressione del turbo del motore per limitare al minimo il ritardo all'erogazione della potenza sprigionando cosi, in modo quasi immediato, i 520 Nm, disponibili già partire da 1.800 giri.

IN ABBINAMENTO In accoppiata al motore ibrido c’è il cambio automatico a 9 marce, la trazione integrale 4Matic+ e i freni dal diametro maggiorati. Da non dimenticare la presenza dell’assetto regolabile Active Ride Control AMG, che regola le sospensioni con molle ad aria per minimizzare beccheggio e rollio. La guida della Mercedes-AMG GLE 53 4Matic+ sarà altamente personalizzabile grazie alla possibilità di selezionare cinque programmi diversi utili per la guida sportiva, la guida su sabbia e sulle rocce, senza dimenticare la ‘sempreverde’ modalità Comfort e quella 'personalizzata'.


TAGS: salone di ginevra 2019 ginevra 2019 Mercedes-AMG GLE 53 4Matic+ mercedes salone di ginevra 2019