Autore:
Luca Cereda

PIATTO RICCO Di Audi elettriche sentiremo parlare ancora, da qui ai prossimi cinque anni. Già nei prossimi mesi, probabilmente, giacché sul piatto ci sono 14 miliardi da parte della casa tedesca, annunciati oggi e destinati non solo ad ampliare la gamma a batteria dei Quattro Anelli da qui al 2023: gli stessi soldi serviranno ad ampliarne le infrastrutture, a sostenere la digitalizzazione e a potenziare la guida autonoma dei modelli di Ingolstadt.

PROSSIMA PUNTATA Dopo il SUV e-tron, presto in vendita, e la e-tron GT in mostra sotto forma di concept al Salone di Los Angeles 2018, potrebbe toccare a un modello compatto. Una Audi elettrica entry-level, che ancora non sappiamo quali fattezze avrà: se quelle di una hatchback tradizionale, simile alla A3, oppure quelle di un piccolo crossover. C'è chi parla di una Q1 elettrica, per intendersi.

SINERGIE Presto potremmo chiarirci le idee: secondo indiscrezioni, infatti, l'Audi e-tron hatchback - o quel che sarà - dovrebbe debuttare in veste di prototipo al Salone di Ginevra 2019. Dal punto di vista tecnico il progetto è in fase avanzata. Audi, che nella sua espansione elettrica giocherà di squadra con gli altri marchi del Gruppo, collabora con Porsche per sviluppare un pianale (nome in codice PPE) destinato ai modelli e-tron di media e alta gamma, mentre in sinergia con Volkswagen lavora a un'altra piattaforma (la MEB) progettata per i modelli più abbordabili. Tra cui appunto l'elettrica compatta.

MODULARE Quest'ultima sfrutterà la medesima base della Volkswagen I.D. concept, pietra angolare della strategia elettrica di Wolfsburg, che sappiamo avere un'autonomia che va dai 400 ai 600 km a seconda della configurazione. Anche Audi potrebbe dunque decidere di lanciare la sua con una batteria a livelli crescenti di capacità e prestazioni, che dovrebbero superare i 170 cv del motore sincrono della I.D. Aspettiamo Ginevra per saperne di più.   


TAGS: audi audi e-tron concept ginevra 2019