Autore:
Lorenzo Centenari

TRILOGIA Non c'è due senza tre, con Audi e-tron quattro l'offerta di Suv elettrici deutsche può dirsi al completo. A pochi giorni da Mercedes EQC, all'indomani inoltre di BMW Vision iNext (ma ancora allo stadio di concept), ecco l'arma Audi per combattere nel segmento del futuro. Mostrata in anteprima a San Francisco (in ritardo rispetto ai piani originali, causa qualche piccolo intoppo), finalmente la e-tron quattro (in vendita da fine 2018, prezzi in Germania a partire da 79.900 euro) non ha più segreti. Approfittiamo della sua visita al Salone di Parigi per farle il terzo grado.

E-PERFORMANCE E andiamo dritti al sodo. Il primo modello di serie a emissioni zero dei Quattro Anelli si avvale di due motori elettrici, uno per ciascuno dei due assali, così da riprodurre uno schema di trazione integrale. La potenza combinata ammonta a 407 cv, la coppia motrice a 664 Nm, disponibile (perdindirindina) in 250 millesimi di secondo. Da 0 a 100% di coppia in un quarto di secondo, da 0 a 100 km/h in 5,7 secondi. Audi e-tron quattro raggiunge infine la velocità massima di 200 km/h.

LA CARICA DEI 400 Valori eccezionali, ma che verrebbero neutralizzati se l'autonomia di marcia non fosse competitiva con quella di un Suv a combustione interna. Niente paura, Audi e-tron ha birra in corpo per 400 km (ciclo WLTP, quindi la distanza dovrebbe essere attendibile). Buona parte della sua indipendenza energetica (il 30% dell'autonomia) ha inoltre origine da un efficace sistema di recupero dell'energia in frenata: in decelerazione (pestando sul pedale del freno, ma anche solo rilasciando il "gas"), i motori elettrici funzionano da alternatore e trasformano l'energia cinetica in corrente elettrica. 

VERY FAST CHARGE Audi e-tron è la prima vettura elettrica di serie ricaricabile con potenze fino a 150 kW. Grazie alla potente batteria agli ioni di litio ad alta tensione (95 kWh e 396 Volt), alloggiata sotto la cellula dell'abitacolo, l'elettro-Suv di Ingolstadt  può rifornirsi presso tutte le colonnine di ricarica conformi allo standard europeo Combined Charging System (CCS) e recuperare l'80% dell'autonomia in meno di mezz’ora. Si potrà ovviamente ricaricare anche dalla rete domestica, mentre l'app myAudi permetterà di gestire le operazioni di recupero dell'energia anche da remoto.

100% AUDI Un passo indietro al design. Come ogni Suv del marchio, anche Audi e-tron (lunga 4.901 mm, larga 1.935 mm e alta 1.616 mm, con un passo di 2.928 mm e una capacità di carico complessiva di 660 litri) adotta in fronte un single frame ottagonale a listelli verticali, pressoché integralmente chiuso e in color grigio platino chiaro, a sottolineare la natura elettrica dell'auto. Lungo il bordo inferiore dei proiettori a LED (di serie), quattro listelli orizzontali danno vita alle luci diurne con design specifico e-tron. Al posteriore, il generoso spoiler al tetto e l’ampio estrattore accentuano l'immagine sportiva, mentre in basso i quattro listelli orizzontali sottolineano l’assenza dei terminali di scarico. 

INTERIOR DESIGN 12 colori carrozzeria, tra i quali l’esclusivo blu Antigua. Audi e-tron ha infine un ottimo coefficiente di penetrazione aerodinamica (Cx 0,27). All'interno, la plancia è suddivisa per livelli orizzontali e genera un unico arco avvolgente (wrap-around) che si protende fino ai rivestimenti porta. I display degli specchietti retrovisori esterni virtuali si collegano idealmente alla palpebra dell’Audi virtual cockpit, le cui immagini sembrano sospese nel vuoto, mentre i due display del sistema MMI touch response (rispettivamente da 10,1 e 8,6 pollici) sono inclinati verso il guidatore. Quando spento, lo schermo superiore si fonde con l’ampia superficie Black Panel, risultando pressoché invisibile.

GUIDA (QUASI) AUTONOMA Chiudiamo con l'universo dei sistemi di assistenza alla guida, anche in questo caso portati to the next level. Un programma di assistenza adattivo regola le dinamiche longitudinali e trasversali, coadiuvando il guidatore sia nella gestione delle accelerazioni e delle frenate, sia nel mantenimento della velocità e della distanza di sicurezza durante la guida in colonna. Il sistema riconosce la segnaletica orizzontale, i veicoli sulle corsie adiacenti e l’auto che precede. In abbinamento all’efficiency assistant, Audi e-tron decelera e accelera inoltre in modo predittivo, analizzando i dati dei sensori, la navigazione e la segnaletica stradale, adattando l’andatura prima delle curve, durante le svolte e nelle rotatorie.

POSTEGGIAR M'È LIEVE Dedicati alla guida urbana sono assistenza agli incroci e al traffico trasversale posteriore, dispositivo per il cambio di corsia e avviso di uscita, mentre le manovre di sosta risultano semplificate grazie all’assistente al parcheggio che guida autonomamente Audi e-tron in spazi longitudinali e trasversali, tanto a marcia avanti quanto in retro. Il conducente deve solo accelerare e frenare. In un momento successivo verranno introdotti il Remote Park Pilot e il Remote Garage Pilot: si dovrà esclusivamente sorvegliare la manovra, anche dall'esterno.

EDITION ONE Su Audi e-tron quattro ci sarebbe molto altro da dire, dai servizi di connettività alle varie soluzioni per ricaricare in libertà ovunque ci si trovi. Aspettiamo di averne presto un esemplare tra le mani, e verificare di persona le proprietà di un'auto che sulla carta è un passo avanti. Interessati ad acquistarla? Ai clienti che hanno stipulato un contratto di prenotazione, la Casa riserva la versione speciale (2.600 esemplari) Audi e-tron "edition one”: dettagli estetici esclusivi e un equipaggiamento ancor più ricco. 

Picture-Credit: Stefan Baldauf / Guido ten Brink


TAGS: audi suv auto elettrica audi e tron parigi 2018 audi parigi 2018