Autore:
Lorenzo Centenari

LA CONFIDENTIAL Così lontano, così vicino. Lontano perché dista migliaia di chilometri. Perché il mercato nordamericano ha gusti e tradizioni diversi che in Europa. Vicino, perché al Salone di Los Angeles 2018 verranno tolti i veli a numerosi modelli attesi anche dalle nostre parti. E poi perché alla cerimonia di inaugurazione manca davvero poco. Il LA Auto Show (30 novembre - 10 dicembre) si è a poco a poco guadagnato il rispetto degli altri Saloni internazionali. Abbandonando la dimensione di evento locale, per conquistare l'interesse anche del pubblico globale.

NON SOLO MUSCLES Ecco perciò una pagina dalla quale partire ed esplorare una a una tutte le novità di prodotto che a turno popoleranno il palcoscenico del LA Convention Center, vetrina che per attenzione mediatica rivaleggia ormai non solo con il NYIAS di New York, ma anche con lo storico NAIAS di Detroit. Articoli, gallery fotografiche, infine i video in diretta streaming per seguire live l'unvealing dei nuovi modelli. A proposito: tra muscle car e trucks ad uso e consumo esclusivo del pubblico a Stelle e Strisce, le auto che dalla California attraverseranno presto l'Atlantico rappresentano una nutrita flotta. Di seguito, una carrellata.

SUV ATTACK Grande attesa allo stand di Gruppo FCA per il debutto di Jeep Gladiator, vale a dire il pickup su base Wrangler che inizialmente sembrava dovesse adottare il nome Scrambler. Si è optato invece per una soluzione più aggressiva, e di certo non meno suggestiva. Restando in tema fuoristrada (almeno in senso lato), Los Angeles tiene a battesimo anche Range Rover Evoque di seconda generazione: farà sfracelli come l'antenata? Curiosità per vedere in anteprima anche nuova Mercedes-Maybach GLS, edizione superlusso del Suv di punta della Stella.

TEDESCHE DA SBARCO Per gli amanti delle auto sportive, Los Angeles 2018 significa soprattutto nuova Porsche 911. Sorpresa a più riprese ad allenarsi in gran segreto al 'Ring, sulla West Coast si mostrerà con l'abito definitivo. Dalla Germania ecco anche Audi A8 facelift, Audi e-tron GT (ancora in forse), BMW Serie 8 Cabrio, X7 ed M340i, inoltre la variante Cargo dell'elettrica Volkswagen ID Buzz. Dal canto suo, Volvo rilancia con nuova V60 Cross Country.

TIGRI ASIATICHE L'offensiva dall'Estremo Oriente è altrettanto minacciosa: Hyundai Palisade, nuova Kia SoulToyota Prius restyling, Nissan Maxima facelift, ma soprattutto Mazda 3 di terza generazione e il suo rivoluzionario motore Skyactiv-X. Solo per citare i nomi di maggior richiamo: perché dalla Città degli Angeli passa buona parte del futuro prossimo del mercato mondiale dell'auto. Per sapere che direzione prenderà il 2019, il consiglio è di restare sintonizzati.


TAGS: saloni dell'auto los angeles auto show 2018 salone di los angeles 2018 los angeles 2018 los angeles 2018 date