Autore:
Giulia Fermani

LOS ANGELES 2018 Accanto al modello americano del Maggiolino, la Beetle Final Edition, Volkswagen al Salone di Los Angeles 2018 presenta anche il concept I.D. Buzz Cargo. A bordo srumenti di lavoro ad alte prestazioni e prese elettriche da 230 V (16 A) fanno sì che il cargo concept non sia solo un mezzo di trasporto ma anche un laboratorio mobile autonomo. Il van a zero emissioni sviluppato sulla versione più lunga della piattaforma modulare Meb potrebbe essere lanciato in Europa già nel 2022. 

DATI TECNICI Fratello dell’I.D. Buzz concept mostrato per la prima volta allo scorso Salone di Detroit, il concept I.D. Buzz Cargo è di fatto una versione elettrica e 2.0 del celeberrimo Volkswagen Transporter. La variante per uso commerciale del pullmino a seconda delle dimensioni del pacco batteria – la capacità energetica di 48 kWh può essere aumentata fino a 111 kWh- può raggiungere distanze tra i 320 e i 545 chilometri nel ciclo Wltp. Autonomia aumentabile di quindici chilometri al giorno grazie ai pannelli solari montati sul tetto. In attesa di conoscere tutti  i dettagli a Los Angeles, i primi dati tecnici rilasciati da Volkswagen riportano che la batteria dell’I.D. Buzz Cargo è combinata con un motore elettrico da 201 cavalli abbinato a una trasmissione monomarcia e trazione posteriore. Non è esclusa in futuro la presenza di sistema di trazione integrale, ottenibile aggiungendo un secondo motore nella parte anteriore del veicolo. 

L'ESTERNO Esteriormente, il concept con livrea bianca e blu in mostra alla kermesse americana nell’allestimento speciale accessoriato con tutto ciò che occorre per supportare una squadra corse, unisce tratti classici del Trasporter con elementi innovativi. In particolare il frontale, con il caratteristico design a "V", riflette chiaramente la vecchia auto, mentre al posto dei fari rotondi del modello originale, il concept di Los Angeles ha sistemi LED interattivi che oltre a illuminare la strada comunicano anche in modo interattivo con i pedoni. E ancora, essendo stato aumentato di circa 10 centimetri lo sbalzo posteriore, la versione cargo dell'I.D. Buzz ha finito per essere significativamente più lunga del veicolo mostrato a Detroit. 

GLI INTERNI L’ abitacolo, eccezionalmente ampio, è stato adattato per uso commerciale con un sedile di guida centrale e una doppia panca sul lato anteriore del passeggero dietro cui è stato sviluppato un sistema di scaffalatura con sensori nel  vano di carico. Il sedile centrale, poi, può essere ripiegato per aprire una zona di lavoro in cui il conducente può utilizzare un laptop integrato anche durante la marcia se si sceglie la modalità di guida automatica "I.D. Pilot", attivabile premendo il volante per alcuni secondi. I comandi principali si trovano sul volante, le informazioni chiave sono proiettate in 3D su un display e al posto degli specchietti retrovisori ci sono telecamere che proiettano le immagini su piccoli schermi nella cabina.


TAGS: volkswagen salone di los angeles 2018 los angeles 2018 Volkswagen I.D. Buzz Cargo Concept