Test drive
Il test della Volkswagen T-Roc 1.6 diesel

Volkswagen T-Roc 1.6 TDI SCR:
la prova della diesel [VIDEO]

Al volante della Volkswagen T-Roc 1.6 TDI: prova, caratteristiche, dotazioni e prezzi del SUV derivato dalla Golf

1 14 0
Autore:
Emanuele Colombo

NEW ENTRY È entrata a listino a fine luglio ed è quindi difficile che troviate una di queste Volkswagen T-Roc usata o a km 0: parlo della nuova Volkswagen T-Roc 1.6 TDI Bluemotion technology: la T-Roc diesel che mancava per completare i ranghi insieme con le più potenti 2.0 TDI e la versione 3 cilindri benzina 1.0 TSI.

CONSUMI E PRESTAZIONI Sulla T-Roc, il quattro cilindri turbodiesel 1.6 TDI adotta di serie il catalizzatore SCR, che taglia le emissioni di NOx. Eroga 115 CV e 250 Nm di coppia massima tra i 1.750 e i 3.200 giri/minuto. Abbinato al cambio manuale a sei rapporti, dichiara Volkswagen, permette un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 10,9 secondi con consumi di 4,4 litri/100 km nel ciclo combinato. Non sono previsti, per questa motorizzazione, né il cambio automatico né la trazione integrale.

DI CHE SI TRATTA “Per chi si fosse messo in ascolto solo ora”, la Volkswagen T-Roc è un crossover derivato dalla Golf: da non confondere con la T-Cross, imparentata invece con la Polo. Ha linee da coupé, ma architettura da SUV: lunga 4,23 metri appartiene al segmento delle compatte, anche se a colpo d'occhio, ha una presenza che suggerirebbe dimensioni più importanti.

LO SPAZIO A BORDO Non male l'abitabilità, con un bagagliaio ai vertici del segmento: da 445 a 1.290 litri di capacità. Lo spazio – va detto – non è altrettanto generoso per le gambe di chi siede dietro e benché l'omologazione sia per 5 passeggeri, nei lunghi viaggi è consigliabile viaggiare al massimo in quattro.

INTERNI SOTTO TONO La costruzione, come ci si aspetta da una Volkswagen, è molto curata, con un abitacolo assemblato con precisione e un look moderno e dinamico. Stona un po' che i materiali scelti per plancia e pannelli porta siano duri su tutte le versioni: consistenza che al tatto penalizza leggermente la qualità percepita, per la quale la casa tedesca è famosa.

ALLESTIMENTI E PREZZI I prezzi per la Volkswagen T-Roc 1.6 TDI partono da 27.150 euro per la T-Roc in allestimento Style e da 29.150 euro per la T-Roc Advanced (qui il link al configuratore). La Style ha già di serie cerchi in lega da 17 pollici; cruise control adattivo; infotainment con schermo touch da 8 pollici con Apple CarPlay, Android Auto e Mirror Link; sensori di parcheggio anteriori e posteriori Park Pilot e i dispositivi di aiuto alla guida Front Assist (frenata automatica con riconoscimento pedoni) e Lane Assist (mantenimento di corsia).

I PLUS DELLA VOLKSWAGEN T-ROC ADVANCED La Volkswagen T-Roc Advanced aggiunge al pacchetto delle dotazioni la strumentazione completamente digitale Active Info Display; il climatizzatore bi-zona; fari Full LED e il rivestimento sedili con inserti in similpelle. A questo punto mancherebbero in gamma solo una Volkswagen T-Roc a metano e un'eventuale versione ibrida, di cui per ora, però, nessuno parla.

SUV CON MODERAZIONE Se come dicevo prima, a colpo d'occhio, la Volkswagen T-Roc sembra più grande di quanto sia in realtà, i numeri parlano chiaro: 4,23 metri di lunghezza e 1,57 metri di altezza (come Salma Hayek) definiscono un'esperienza di guida più vicina a quella di una Golf, che a quella dei fuoristrada. Seduto al volante non ho immediatamente quella sensazione di dominio sul traffico che per molti è un motivo d'acquisto dei crossover, ma posso rimediare con le ampie regolazioni concesse dal sedile, che consentono un buon margine per recuperare preziosi centimetri in altezza.

VISUALE LIMITATA All'atto di fare manovra per uscire dal parcheggio, se la visuale anteriore offre una discreta percezione degli ingombri, trovo invece limitata quella posteriore. Molto utile, insomma, la presenza dei sensori di parcheggio di serie. Meglio ancora se l'auto è equipaggiata di retrocamera opzionale (circa 500 euro), che sopperisce egregiamente alla panoramica piuttosto limitata offerta dal lunotto.

BUONO LO SPRINT In movimento la compattezza che non si apprezza all'occhio diventa invece evidente al tatto e si sente anche che il peso dell'auto è ragionevolmente contenuto (sono 1.320 i chili dichiarati a secco). La progressione nelle marce basse è brillante e i 10,9 secondi promessi da Volkswagen nello 0-100 sono credibili. Così come è credibile la velocità massima dichiarata di 187 km/h, che fanno della T-Roc 1.6 TDI un'auto versatile, che ben si adatta all'uso cittadino come ai lunghi viaggi in compagnia.

CONFORTEVOLE IN VIAGGIO Nel traffico apprezzo la maneggevolezza e il buon comportamento delle sospensioni, che filtrano efficacemente le sconnessioni dell'asfalto. Nei curvoni veloci trovo molto gradevole la linearità con cui questa T-Roc si inscrive in traiettoria. Efficace è l'isolamento dalle vibrazioni, così come dai rumori esterni, con il diesel da 1,6 litri che ha un timbro gradevole in piena accelerazione, mentre risulta quasi inavvertibile nella marcia autostradale. Qui il rotolamento degli pneumatici è quasi totalmente azzerato mentre i fruscii aerodinamici sono nella media per il tipo d'auto.

CONSUMI REALI Al piacere di guida contribuiscono una spinta regolare e ben distribuita e il ridotto diametro del volante, che suggerisce una gradevole sensazione di sportività. Sensazione corroborata dal cambio, dagli innesti precisi e dalla leva molto scorrevole. Si guida bene questa T-Roc, con un avantreno preciso, un buon appoggio e un comportamento equilibrato perfettamente in linea con quanto ci si aspetta da una Volkswagen. Inutile dire che peso e consistenza di ogni comando sono calibrati alla perfezione. I consumi? Nel mondo reale, lungo un percorso misto che da Verona ci ha portato sopra i vigneti del Soave, il computer di bordo ha registrato 6,2 l/100 km.

NAVIGAZIONE FAI DA TE All'esperienza in viaggio sempre di più contribuisce il navigatore GPS, che sulla T-Roc non è di serie, ma è compreso nel sistema multimediale Discover Media da oltre 1.000 euro (di cui peraltro è dotata l'auto della nostra prova). Poco male, perché come ho anticipato l'impianto di infotainment standard è compatibile con Android Auto, Apple CarPlay e con il protocollo Mirror Link, che mi permettono di utilizzare efficacemente la navigazione tramite Google Maps oppure Waze: app che spesso mi aiutano meglio dei GPS tradizionali a evitare intoppi sul percorso. Avete ancora dubbi su quale scegliere? Guardate qui la prova video della T-Roc 2.0 TDI 150 CV 4Motion.

L'ALTERNATIVA Alla fine la più pericolosa rivale per questa Volkswagen T-Roc 1.6 diesel sembra essere la T-Roc 1.0 TSI a benzina di pari potenza, che chiaramente perde qualcosa in ripresa (ha 200 Nm invece di 250 Nm), ma costa molto meno. Bastano 4.050 euro di differenza a favore del benzina per farvi rinunciare a un po' di verve? Se volete saperne di più leggetevi la prova su strada.


TAGS: prova diesel test volkswagen t-roc al volante

Modello / Versione MY Potenza Prezzo
Volkswagen T-Roc 1.0 TSI Style BlueMotion Tech. MY 2017 116 Cv / 85 Kw 22.850 €
Volkswagen T-Roc 1.5 TSI ACT Style BlueMotion Tech. MY 2017 150 Cv / 110 Kw 25.250 €
Volkswagen T-Roc 1.5 TSI ACT Style DSG BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 27.250 €
Volkswagen T-Roc 1.5 TSI ACT Advanced BlueMotion Tech. MY 2017 150 Cv / 110 Kw 27.250 €
Volkswagen T-Roc 1.5 TSI ACT Advanced DSG BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 29.250 €
Volkswagen T-Roc 2.0 TDI 4MOTION Style BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 30.400 €
Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4MOTION Style BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 32.400 €
Volkswagen T-Roc 2.0 TDI 4MOTION Advanced BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 32.400 €
Volkswagen T-Roc 2.0 TDI DSG 4MOTION Advanced BMT MY 2017 150 Cv / 110 Kw 34.400 €
Anticipazioni
Volkswagen T-Roc Cabrio, prime foto spia

In strada i primi muletti. Si ispira alla concept T-Cross Breeze

1 10 0
Novità auto
Volkswagen T-Roc, arriva il 1.6 diesel

Ecco quanto costa la T-Roc con il diesel di mezzo

12 0
Back To Top