Pubblicato il 02/04/20

PIÙ PILOTI, PIÙ SHOW Nei giorni scorsi vi avevamo parlato del campionato virtuale organizzato dalla IndyCar per ammazzare il tempo in queste lunghe giornate di quarantena. Avevamo anche sottolineato quanto, tra scelta del simulatore – l’apprezzatissimo, soprattutto dai piloti reali, iRacing – e lista dei partenti, il confronto con l’analoga iniziativa della Formula 1 fosse decisamente imbarazzante. Nel secondo appuntamento con i Virtual Gp, domenica prossima dalle 21.00 sul canale YouTube ufficiale F1, il circus proverà ad alzare un po’ il livello pur senza raggiungere le vette della categoria americana: in pista, ci sarà infatti Charles Leclerc.

F1 Virtual GP, il calendario degli appuntamenti

LECLERC + LECLERC Il giovane pilota monegasco è sempre più una piccola star dell’automobilismo, è giovane e talentuoso, ed è da sempre impegnato nelle gare al simulatore. Per questo, faceva un po’ specie che Charles non avesse partecipato alla prima gara della stagione virtuale, organizzata due settimane fa sul circuito virtuale del Bahrain e vinta dal pilota dell’Academy Renault, Guanyu Zhou. Il ferrarista sarà invece il fiore all’occhiello della gara che, in mancanza della controparte videoludica della pista di Hanoi (ovviamente assente in F1 2019 Codemasters) si correrà il 5 aprile sul tracciato di Melbourne. E sarà in buona compagnia perché affiancato dal fratellino Arthur Leclerc, giovanissimo entrato da poco nelle fila della Ferrari Driver Academy.

F1 Test 2020: Charles Leclerc (Ferrari) al muretto con il fratello Arthur | Foto: @Charles_Leclerc Instagram

QUATTRO PILOTI F1 Oltre ai fratelli Leclerc, che ovviamente guideranno le due Ferrari, ci saranno anche altri quattro piloti attualmente schierati dai team di Formula 1. Si tratta del compagno di Max Verstappen in Red Bull, Alexander Albon, e del giovane talento di casa Mercedes attualmente titolare in Williams, George Russell. A completare la cinquina di piloti abbiamo poi i “soliti” Lando Norris e Nicholas Latifi, già presenti nel primo Virtual GP della stagione. La gara durerà 28 giri e sarà preceduta da una breve sessione di qualifica. Al termine del gran premio virtuale, ci sarà poi una bella iniziativa per premiare i veri professionisti del volante simulato – nella puntata 16 di RadioBox avevamo a tal proposito raccolto le lamentele di Amos Laurito – con una gara di un’ora che vedrà protagonisti i campioni della F1 Esports Pro Series.  


TAGS: ferrari formula 1 f1 Charles Leclerc Simracing eSport F1 Coronavirus CoViD-19 VirtualGP VirtualGP Australia