Pubblicato il 08/06/20

L’EVENTO DELL’ANNO Abbiamo ormai acquisito una certa familiarità con gli eSport. A causa del lockdown, il mondo degli sport virtuali è cresciuto a dismisura, portando i professionisti del gaming a battagliare fianco a fianco con i campioni dello sport in carne e ossa. È quanto accaduto da marzo in poi anche nelle corse, con tutte le grandi categorie, dalla Formula 1 alla IndyCar, dalla Formula E alla MotoGP, a dotarsi di propri tornei virtuali per tenere comunque compagnia ai fan e regalare un po’ di spensieratezza in un momento certo non semplice per il mondo intero. Se, almeno in Italia, da qualche giorno ci sono segnali di un lento ritorno alla normalità, per il virtual racing non è ancora il momento di ammainare le vele. L’evento dell’anno, d’altronde, deve ancora arrivare…

Come seguire in diretta tv e sul web la 24 Ore di Le Mans

13 E 14 GIUGNO Di che stiamo parlando? Della 24 Ore di Le Mans, naturalmente. L’edizione reale, che si sarebbe dovuta tenere il prossimo fine settimana prima che la pandemia costringesse gli organizzatori a optare per un rinvio a settembre, si svolgerà “regolarmente” in versione virtuale. Anzi, in mancanza della Le Mans vera e propria, l’edizione simulata sarà praticamente mai vista. E non tanto perché si tratta della prima 24 Ore ufficiale organizzata da Aco e Fia – in realtà la mitica corsa di durata è, da tempi non sospetti ben precedenti al boom causato dal coronavirus, il clou del calendario virtuale internazionale, con diverse versioni per ogni tipo di simulatore utilizzato – ma più che altro per il numero pazzesco di star del motorsport che hanno deciso di prendervi parte.

WEC, la 24 ore di Le Mans virtuale il 13-14 giugno 2020

FERRARI A MARANELLO Cominciamo proprio dalla Ferrari, che da un annetto a questa parte ha deciso di dare diritto di cittadinanza e una sempre crescente attenzione (a prescindere dalla crisi coronavirus) agli eSport. La casa di Maranello partecipa con la nuovissima Ferrari 488 GTE recentemente pubblicata da Studio397, il team di sviluppatori del simulatore rFactor2. Gli equipaggi ufficiali AF Corse, in gara per la vittoria della categoria GTE, corrono tutti insieme dal Museo Ferrari di Maranello, che già ospita la mostra “Ferrari alla 24 Ore di Le Mans” per celebrare le vittorie del Cavallino sul circuito della Sarthe. Gli occhi saranno puntati soprattutto sulla vettura numero 52, con Charles Leclerc e Antonio Giovinazzi (che però giocheranno da remoto, al contrario di tutti gli altri compagni di squadra) a dividersi l’abitacolo con i due piloti ufficiali Ferrari eSport, il campione F1 virtuale David Tonizza ed Enzo Bonito. Gli altri equipaggi saranno composti da Nicklas Nielsen, David Perel, Kasper Stoltze e Matteo Caruso (Ferrari #51) e da Federico Leo, Miguel Molina, Amos Laurito e Jordy Zwiers (Ferrari #71). Già da mercoledì i visitatori potranno assistere alle prime prove libere direttamente dal “muretto box” allestito al Museo che, per l’occasione, nella giornata di sabato 13 giugno resterà aperto oltre l’orario classico di chiusura.

Virtual Le Mans 2020: le Ferrari 488 GTE ufficiali del team Ferrari AF Corse

STAR DELLA F1 AL VIA Sono tante le case ufficiali e i team indipendenti che hanno raccolto l’invito di Aco Le Mans e Fia. In classe LMP2 – non ci sono le più veloci P1 ma un’unica grande categoria di prototipi che si batterà ad armi pari per la vittoria assoluta – su squadroni come quello Toyota, Rebellion (in partnership con la Williams) e Penske, metteranno in pista equipaggi di punta che si scontreranno contro i big del simracing come Redline, Zansho, Veloce eSport e Triple A. In classe GTE, sarà invece sfida aperta tra Ferrari, Porsche, Aston Martin e Corvette. Piloti reali? Come se piovesse. Tra i protagonisti del mondiale di Formula 1 troviamo Max Verstappen, Lando Norris (compagni nel team Redline LMP2 #20), Pierre Gasly e i già citati Leclerc e Giovinazzi. Ma non mancano nomi pesantissimi per la storia del circus, come quelli di Fernando Alonso, Jenson Button, Rubens Barrichello, Juan Pablo Montoya, Felipe Massa e Giancarlo Fisichella insieme a tanti altri volti noti della massima serie come Olivier Panis, Kamui Kobayashi, Sebastien Buemi, Brendon Hartley, Simon Pagenaud, Jean-Eric Vergne, Stoffel Vandoorne, André Lotterer, Raffaele Marciello, Bruno Senna, Nelson Piquet Jr, Giedo Van Der Garde, Alex Yoong, Alex Brundle e Jan Magnussen.

WEC, la 24 ore di Le Mans virtuale il 13-14 giugno 2020

TANTI NOMI PESANTI Presenti anche dei veri e propri miti dell’automobilismo statunitense come Max Papis, i fratelli Ricky e Jordan Taylor, Tony Kanaan, i campioni del mondo Fia WTCC, Andy Priaulx e José Maria Lopez, i giovani Jack Aitken, Sacha Fenestraz, Pietro Fittipaldi, Louis Deletraz, Kelvin Van Der Linde e tanti altri nomi importanti come il leader del campionato Formula E, Antonio Felix Da Costa, lo sfortunato pilota IndyCar, Robert Wickens (che sostituisce su Aston Martin la campionessa della W-Series, Jamie Chadwick), e gli ufficiali Porsche, Neel Jani, Patrick Pilet, Nick Tandy e Matteo Cairoli. Da segnalare, inoltre anche un equipaggio tutto al femminile, con Katherine Legge, Tatiana Calderon e Sophia Floersch accompagnate dalla simdriver australiana Emily Jones. La gara prenderà il via sabato 13 giugno alle 15.00 e sarà trasmessa in diretta tv in Italia su Sky Sport F1 (canale 207) e con finestre live anche su Eurosport.


TAGS: 24 ore le mans Simracing eSport Virtual 24h Le Mans 2020

Allegato Dimensione
Virtual 24H Le Mans 2020, entry list definitiva 256 Kb