Pubblicato il 15/02/21

VITTORIA DI FAMIGLIA Si è chiuso il minicampionato di VirtualGP organizzato dalla F1 durante la sosta invernale del campionato. Se in pista nel corso del 2020 sono arrivate ben poche soddisfazioni, la Haas si è presa una rivincita nel virtuale, portandosi a casa entrambi i titoli grazie ai fratelli Enzo e Pietro Fittipaldi, con il primo che ha vinto il titolo Piloti. L'ultima gara, disputata sul circuito brasiliano di Interlagos, è stata però vinta da George Russell: l'inglese si è confermato uno specialista, allungando a sei la sua striscia di vittorie consecutive. Dopo il titolo dello scorso anno, però, il pilota della Williams quest'anno ha disputato solo due appuntamenti, rimanendo tagliato fuori dalla lotta per il successo in classifica generale.

CAOS AL VIA L'appuntamento del Brasile si è aperto con la sorprendente vittoria del comico francese Nicolas Longuet nella Sprint Race. Il pilota schierato dalla Alpine si è garantito la partenza dalla pole position del VirtualGP resistendo alla pressione di un asso delle corse virtuali come il neoferrarista Brendon Leigh. La gara principale è invece iniziata con una carneficina in curva 1, con tantissime monoposto coinvolte in un megaincidente da cui è sbucato indenne Russell, partito quarto e salito al comando al terzo giro. Anche Enzo Fittipaldi è riuscito a scamparla nonostante la partenza dal nono posto e dopo sei giri è salito in seconda piazza, garantendosi un sereno viaggio verso il titolo. Il podio è stato poi completato da un altro nome noto del Circus, Alex Albon.

TUTTO IN BENEFICENZA Con questo piazzamento, Enzo Fittipaldi ha raggiunto quota 53 punti che, sommati ai 32 del fratello Pietro, hanno garantito la vittoria finale al team americano. Piazza d'onore per la Ferrari FDA Esports Team, mentre i successi di Russell hanno spinto la Williams al terzo posto, scavalcando la Red Bull. Insomma, c'è stata gloria per chi ha più sofferto in pista nella passata stagione. Le posizioni finali delle nove scuderie partecipanti (mancava l'Aston Martin), definiscono la suddivisione del montepremi da 100.000 dollari messo in palio: soldi che andranno in beneficenza, alle associazioni scelte dalle squadre. La Haas farà felice la Grand Prix Trust, un ente che aiuta ex membri dei team che si trovano in difficoltà una volta salutato il dorato mondo della F1, mentre la Ferrari cederà il suo premio a Save the Children.


TAGS: fittipaldi haas Russell Simracing VirtualGP Brasile