Pubblicato il 16/04/20

TRA SIM E REALTÀ Quando si parla di innovazione e di nuovi terreni da esplorare, la Formula E si conferma sempre all’avanguardia. Anche la serie full electric ha in questi giorni deciso di lanciare una propria competizione eSport per intrattenere il pubblico e riempire il vuoto di gare reali causate dal coronavirus. Nell’attesa di riaccendere per davvero le batterie, si partirà sabato prossimo con una gara extracampionato e si proseguirà poi per la competizione vera e propria, che si svolgerà nelle otto settimane successive. E che regalerà al simdriver vincitore la possibilità di guidare per davvero una monoposto di Formula E in pista.

IL PROGETTO BENEFICO: FORMULA E PER L’UNICEF

Ma c’è di più. Perché il campionato “Formula E Race at Home Challenge” raccoglierà fondi da devolvere all’Unicef. L’obiettivo è dunque quello di coniugare l’aspetto di mero intrattenimento e i progetti benefici promossi dal Fondo delle Nazioni Unite per l’Infanzia. Il fine sarà quindi quello di salvaguardare la salute dei bambini nel mondo, specialmente in questo momento certamente delicato della storia dell’umanità.

FORMULA E RACE AT HOME CHALLENGE: COME FUNZIONA

Tornando agli aspetti meramente di tipo videoludico, il simulatore utilizzato sarà rFactor2, gioco che dispone di una licenza ufficiale Formula E. I simdriver da tutto il mondo potranno partecipare a una fase di qualificazione dal lunedì al giovedì, nella quale saranno selezionati 18 piloti virtuali più veloci, che poi si scontreranno contro piloti ufficiali, influencer e personalità note nel mondo dello sport. Anche la gara vera e propria sarà decisamente particolare visto l’utilizzo della modalità “Race Royale” che comporterà l’eliminazione dell’ultimo pilota a transitare sul traguardo di ogni giro fino a quando resteranno in pista solo 10 auto. Da quel momento ci sarà un altro giro per stabilire la classifica finale e assegnare i punti. I primi tre simdriver dell’evento si qualificheranno automaticamente alla tappa successiva.

ESPORT FORMULA E: COME GUARDARLA IN TV E SU INTERNET

Le gare si svolgeranno in due batterie separate: da un lato i piloti ufficiali dei team di Formula E, tutti equipaggiati con la stessa postazione e lo stesso hardware per partire dallo stesso livello di competizione, mentre i simdriver faranno una corsa a se stante. Entrambe le manche saranno trasmesse sui canali social della Formula E e, in Italia, su Sportmediaset.it a partire dalle 16.30 di ogni sabato pomeriggio. Gran finale il 13 giugno.


TAGS: formula e Simracing eSport