Autore:
Luca Cereda

PIU' CC Volendo semplificare – ma molto – si potrebbe ridurre la novità a un trapianto di cuore: Ducati ha preso il bicilindrico Testastretta DVT da 1262 cc e l'ha messo sulla nuova Diavel 2019, ridefinendo gli estremi delle prestazioni della sua power crusier. Ma non è tutto qui: scopri tutto nel video live da Eicma 2018.

PIU' CV Diciamo che l'operazione chirurgica è il punto di partenza e, in definitiva, il succo della Ducati Diavel 1260, capace ora di 159 cavalli a 9.500 giri e 129 Nm a 7.500 giri/min. Con il nuovo motore incastonato in un telaio a traliccio in tubi d'acciaio anch'esso inedito per la Diavel, che monta un forcellone in alluminio.

ANCHE L'OCCHIO VUOLE LA SUA PARTE Cambia anche il look, però. Soprattutto grazie al nuovo faro a LED, ma anche alle coperture del radiatore con frecce integrate, dal design a lama ed effetto tridimensionale. La più sportiva Ducati Diavel S sfoggia sospensioni Ohlins completamente regolabili, pinze Brembo M50, cerchi ad hoc e ha di serie il cambio Quick Shift up&down Evo. E' disponibile (oltre che grigia), anche in nero, con telaio verniciato di rosso e cerchi neri.


TAGS: ducati eicma 2018 ducati diavel 2019 ducati diavel 1260 s eicma 2018 ducati