Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 24/03/2020 ore 13:00

BOOM ONLINE In questi giorni di quarantena in cui praticamente tutte le manifestazioni sportive sono state rinviate o annullate, le uniche gare che possiamo ammirare sono quelle… online. Ieri vi abbiamo raccontato dello spettacolo non proprio edificante del primo Gp virtuale organizzato direttamente dalla Formula 1 e vinto dal giovane cinese di casa Renault, Guanyu Zhou. In realtà, non tutte le competizioni eSport rasentano il ridicolo come quella voluta da Liberty Media per riempire il vuoto causato dal rinvio del Gp del Bahrain. Anzi, alcuni simulatori di guida consentono davvero ai piloti del livello più alto di tenersi in allenamento e di dare vita a competizioni estremamente spettacolari.

Max Verstappen sulla sua postazione di guida virtuale

MAX SU IRACING L’esempio al momento più importante non può che essere offerto da iRacing. Il simulatore di guida ad abbonamento mensile ha costi non proprio alla portata di tutte le tasche, ma è anche riconosciuto dai piloti come miglior strumento per simulare la fisica delle vere auto da corsa. E non è dunque un caso che proprio Max Verstappen, che ha snobbato il gioco Codemasters F1 2019 rifiutando l’invito alle gare ufficiali, sia invece (specialmente in questi giorni) molto impegnato – lo dimostra l’altissimo iRating, cioè il suo ranking – sul simulatore professionale americano. E se già prima del lockdown da coronavirus non era così infrequente trovarlo a fare sportellate online (spesso non senza polemiche con gli altri gamer), in questi giorni Verstappen è spesso sulle piste virtuali insieme all’amico Lando Norris.

iRacing, il testacoda di Verstappen prima dell'incidente con Norris. Il terzo è Kelvin Van Der Linde

LA VENDETTA? Se sui circuiti della F1 non è capitato poi così spesso che Lando e Max si trovassero a battagliare l’uno contro l’altro, su iRacing la situazione è ben diversa e i due amici-rivali si trovano di continuo protagonisti di duelli ruota a ruota e di… spettacolari incidenti. È successo ad esempio la scorsa settimana quando Norris, impegnato a spingere Max sul banking della pista di Daytona, ha un po’ esagerato mandando rovinosamente fuori pista il compagno di giochi. E ieri il giovane pilota di casa Red Bull, impegnato nel primo appuntamento di una serie organizzata dal team Redline – si correva con le monoposto di Formula 3 a Spa-Francorchamps – sembra essersi in qualche modo vendicato.

Il video ufficiale della gara, l'incidente dal minuto 2:09:33

LANDO FUORI PISTA In realtà, bisogna subito dire che i due stavano addirittura provando a fare un gioco di squadre per impedire il sorpasso all’altro pilota professionista Kelvin Van Der Linde (ufficiale Audi nelle competizioni GT). Max ha tentato un’audace manovra all’esterno della chicane di Les Combes, finendo poi in testacoda dopo aver messo le ruote di destra sull’erba. Niente da fare per Lando, che non ha potuto evitare l’incidente e dopo aver urlato “Oh no Max!” in diretta Twitch è andato a sua volta sulla ghiaia spalancando la porta alla vittoria del rivale sudafricano. Chiaramente, dunque, non una vendetta voluta rispetto al patatrac della scorsa settimana, ma di sicuro un incidente che riporta sull’uno a uno il conteggio degli errori. E c’è da giurare che, almeno finché resteremo tutti chiusi in casa, ci sarà tempo e modo per la rivincita…

La diretta Twitch di Lando Norris, l'incidente dal minuto 04:54:45


TAGS: formula 1 max verstappen iracing f1 2020 Lando Norris Simracing