Autore:
Luca Cereda

CORSI E RICORSI E' un nome del passato, ma guarda al futuro. Lagonda, divenuto il marchio delle nuove Aston Martin elettriche, presenta al Salone di Ginevra 2019 la All Terrain concept, prototipo di un SUV a elettroni che andrà in produzione nel 2021. Elettrico e ultra-lussuoso: le Lagonda saranno infatti anche le Aston Martin più ricche, una famiglia pronta a fare concorrenza a Rolls-Royce e Bentley.

IMMAGINE CRIPTICA Il 5 marzo (data di inizio della kermesse elvetica) avremo un primo assaggio di quel che ci aspetta da qui a un paio di anni, un'idea più chiara di come sarà l'auto. Dal teaser, ad essere onesti, è difficile intuire granché, se non che la concept monterà – come la maggior parte dei prototipi moderni – piccole telecamere al posto dei convenzionali specchietti: una soluzione high-tech aerodinamica al tempo stesso che alcune auto di serie hanno già adottato, vedi l'Audi e-tron.

TECNOLOGICA Non ci sono indicazioni tecniche né informazioni sull'autonomia di questa Lagonda, presumibilmente equipaggiata con un arsenale di aiuti elettronici, che la renderanno capace di una guida semiautonoma – si dice – di livello 4.

ALTRI PROGETTI Mentre il SUV prende forma, a Gaydon si guarda all'elettrico con altri progetti. A un anno dal lancio della All Terrain toccherà a una berlina allargare la gamma a batteria. Senza contare che, entro il 2019, il marchio inglese dovrebbe commercializzare la Rapide E, futura rivale delle varie Tesla Model S e Porsche Taycan.  


TAGS: aston martin lagonda aston martin suv elettrico ginevra 2019