Autore:
Salvo Sardina

ASPETTANDO GIUGNO Guidare un bolide di Formula 1 comodamente distesi sul divano in salotto. Questa l’idea di Codemasters, software house britannica che ormai da dieci anni pubblica con una certa puntualità il videogame ufficiale della categoria regina del motorsport. L’edizione 2019 per Pc e console Playstation 4 e Xbox One arriverà anche in anticipo rispetto alla classica tabella di marcia, presentandosi sugli scaffali il prossimo 28 giugno, circa due mesi prima rispetto al lancio dell’apprezzato gioco della passata stagione. Che si aggiorna ovviamente con team, piloti, macchine e piste ufficiali del mondiale in corso. Ma non solo: tutte le principali novità – gomme Pirelli “lucide” comprese – sono emerse nel video gameplay pubblicato dalla testata inglese RaceFans.

IL PROSSIMO HAMILTON Noi non conosceremo il nuovo campione del mondo (si spera) prima del Gran Premio di Abu Dhabi del prossimo 1 dicembre. Per quella data, coloro che acquisteranno F1 2019 avranno realisticamente già trovato svariati successori virtuali di Lewis Hamilton. 21 i circuiti licenziati da Codemasters, in un viaggio lunghissimo dall’Australia agli Emirati Arabi, passando tra gli altri da Baku, Montecarlo, Silverstone, Spa, Monza, Singapore e Interlagos. Il tutto potendo contare su un motore grafico ulteriormente affinato che rende ancora più immersiva l’esperienza di gioco ed esalta le novità delle vetture 2019.

DEBUTTA LA F2 La più grande aggiunta è la nuova modalità carriera, che consentirà agli aspiranti Hamilton virtuali non soltanto di partire da un team di bassa fascia, ma addirittura dalla Formula 2. Per la categoria cadetta si tratta del debutto assoluto nel videogame ufficiale, che simulerà sia la stagione passata sia quella 2019 (che sarà però rilasciata in un aggiornamento successivo). Insomma, ci si dovrà abituare alla guida di vetture più lente e con minor carico aerodinamico, vincere e convincere in “Serie B” sognando di ripercorrere le orme dei tre talentini britannici Russell, Albon e Norris, capaci di esordire da rookie in massima serie dopo aver monopolizzato il podio 2018 della F2.

PROST VS SENNA Monoposto e novità 2019 – gomme “lucide” Pirelli comprese – a parte, non manca una certa attenzione per i nostalgici. Così come nelle precedenti edizioni, è previsto infatti il ritorno delle vetture classiche che consentiranno di ripercorrere le rivalità epiche del passato. Un esempio? Quella tra Red Bull, Ferrari e McLaren del 2010, conclusa con il drammatico Gp di Abu Dhabi che incoronò Sebastian Vettel campione del mondo per la prima volta in carriera. Gli appassionati disposti ad acquistare il DLC “Legend Edition” potranno inoltre rivivere la sfida delle sfide: quella tra Ayrton Senna e Alain Prost del 1990, culminata nello storico contatto in curva-1 a Suzuka.

CAMPIONI ONLINE Ormai elemento immancabile dei videogame di questa generazione, anche il comparto online si rinnova. Gli sviluppatori hanno infatti puntato molto sulla possibilità di personalizzare livree, caschi e tute del proprio alter ego virtuale prima di lanciarsi in pista a sfidare altri piloti da ogni parte del globo. F1 2019 sarà anche la piattaforma con cui i “professionisti” della guida simulata si sfideranno nella terza edizione della Formula 1 eSport Series. Quasi a dimostrare una volta di più che è davvero possibile diventare campioni del mondo partendo dal divano nel salotto di casa.


TAGS: f1 Simracing F1 2019 Codemasters Videogioco F1 Videogame Formula 1 2019 Gameplay F1 2019