Autore:
Marco Borgo
Pubblicato il 01/04/2020 ore 09:00

PORSCHE INTERESSATA AI PROTOTIPI La casa tedesca si è detta interessata al ritorno in quella che sarà la nuova classe assoluta di riferimento del FIA World Endurance Championship con l'introduzione della nuova base tecnica che subentrerà alla fine della vita delle attuali LMP1. La nuova classe per prototipi ufficiali prevedeva inizialmente al via sole Hypercar. Poi, l'Automobile Club de l'Ouest - in sinergia con l'IMSA che organizza il campionato nord-americano - ha creato la base tecnica per un nuovo prototipo che correrà affianco alle Hypercars: il famoso LMDh. Questa vettura sarà simile ad una LMP2 come concezione, con costi nettamente inferiori dato il telaio unico e la sola motorizzazione relegata al costruttore (in maniera analoga a quanto avviene in America con i DPi, ndr). Inizialmente la Porsche si era interessata alle Hypercar, ma poi ha abbandonato il gruppo di lavoro un anno fa.

RITORNO A LE MANS Per il marchio di Weissach si tratterebbe del ritorno alle gare endurance ed alla 24 ore di Le Mans dopo sole tre stagioni di assenza dalla classe assoluta dove ha militato fino al 2017 al fianco di Audi e Toyota. Parallelamente, ha tenuto in vita l'impegno nella classe GTE con le 911 RSR. Questo programma - con lo stop del progetto LMP1 - è stato rafforzato anche in nord-America così come nelle varie competizioni GT3 in tutti i campionati. Non solo, con la convergenza tecnica del regolamento in vigore anche oltre-oceano, la Porsche potrebbe misurarsi anche nelle grandi classiche americane quali Daytona e Sebring.

Porsche LMP1 911, via dal WEC a partire dalla prossima stagione

PROTOTIPO LMDh Se la nuova base tecnica ha portato l'Aston Martin a fermare il proprio progetto di una Hypercar per battagliare nella classe di riferimento alla 24 ore di Le Mans (comprensibilmente) proprio quest'ultima potrebbe essere la chiave del ritorno della Porsche a Le Mans. Per ora si tratta solo di una valutazione per gli impegni futuri del reparto corse di Weissach. Un nodo cruciale sarà il futuro della classe GTE. Se, come si teme, molti costruttori si riverseranno sulla classe LMDh - economicamente più conveniente e sostenibile - la classe per vetture GT (vista anche l'introduzione delle Hypercars che va ad avvicinarsi alle GT come linee di progetto più che ad uno sport-prototipo) rischierebbe seriamente di spopolarsi. Con l'abbandono negli ultimi anni di Ford e BMW, e l'interesse verso le LMDh palesato anche da Ferrari e - perché no - di Aston Martin che magari sta solo riconvertendo il suo progetto originale della Valkirye, la classe per GT ufficiali rischia davvero di scomparire per mancanza di concorrenti.


TAGS: porsche le mans lmp1 WEC gte IMSA lmdh