Logo MotorBox
WEC

6h Imola, gara: Toyota regina della pioggia


Avatar di Marco Borgo , il 21/04/24

1 mese fa - KO Ferrari dopo metà gara al comando, una penalità frena la Porsche

6h Imola, gara: Toyota regina della pioggia

KO Ferrari dopo metà gara al comando, una penalità frena la Porsche, primo centro BMW
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

GARA FRIZZANTE La Porsche era temuta, la Ferrari ha dominato le qualifiche. In gara invece si è imposta la Toyota. Questo quanto successo ad Imola in occasione della 6 ore seconda tappa del FIA World Endurance Championship. Gara molto vivace davanti agli oltre 73'000 fan che nell'arco dei tre giorni hanno accolto il grande endurance in riva al Santerno e spinto forte per le Ferrari. Ottimo il colpo d'occhio sulle tribune per un evento che non fosse la Formula 1 come valorosi sono stati quelli che hanno atteso oltre un'ora in coda per il pit-walk.

FERRARI DOMINA L'ASCIUTTO Allo spegnimento dei semafori le tre Ferrari hanno mantenuto la testa della corsa mentre già alla prima staccata diverse Hypercar dietro entravano in contatto. A farne le spese un'Alpine, una BMW ed una Peugeot (l'Alpine di Matthieu Vaxiviere ha tamponato le due vetture davanti a sé) oltre ad una Porsche del team Manthey finita contro le barriere sul rettilineo d'arrivo. La Ferrari ha preso il comando e cominciato a dettare il suo ritmo con le due vetture ufficiali seguite dalla terza 499P di Robert Kubica, scivolato terzo.

TOYOTA RISALE A cavallo di metà gara la nr. 50 di Nicklas Nielsen ha perso terreno a causa di un pit stop non ottimale mentre anche la Porsche ha lasciato strada alla Toyota di Nyck De Vries messosi alle spalle delle due 499P. Costa cara la penalità a Robert Kubica che rallenta anche la 499P gialla di AF corse scontando un drive-through.

LA PIOGGIA AIUTA TOYOTA Nella seconda metà di gara la pioggia ha investito il circuito di Imola come nella giornata di ieri. La Ferrari non è stata pronta come i rivali nipponici ed il cambio gomme posticipato ha ritardato anche la rossa nr. 51. Se la Ferrari ha provato a resistere, l'anticipazione della Toyota ha dato la svolta alla gara. Solo il ritorno della Porsche 963 di Kevin Estre poteva impensierire Nyck De Vries, Kamui Kobayashi e Mike Conway, ma una penalità per Track Limits e ulteriori sbavature hanno convinto la vettura di Penske a desistere. La Toyota esce da Imola con la vittoria alquanto improbabile alla vigilia davanti ad entrambe le Porsche di Penske. Quarta, settima ed ottava rispettivamente le Ferrari. Fuori dai guai ma ancora poco incisive Cadillac e Lamborghini.

BMW PRIMO CENTRO Prima vittoria con doppietta della BMW M4 GT3 a Imola con il team WRT abile a cogliere le esatte tempistiche del cambio gomme al sopraggiungere della pioggia. Proprio l'acqua che ha bagnato la pista ha tradito la Porsche in pole che ha anticipato troppo il cambio pneumatici. Sul traguardo il successo è andato a Sean Gelael, Augusto Farfus e Darren Leung mentre al secondo posto, attardati da una penalità, sono transitati Valentino Rossi, Maxime Martin e Adam Al Harthy che hanno sfiorato così la vittoria. Paga un giro la Porsche in pole che chiude sul gradino basso del podio. Quarta la prima Ferrari con alla guida Alessio Rovera. Più indietro Aston Martin e Corvette. In difficoltà Lexus e Ford Mustang.

Gara

foto: WEC/DPPI


Pubblicato da Marco Borgo, 21/04/2024
Tags
WEC