Logo MotorBox
WEC

6h di Spa, Gara: primo successo per la Porsche Jota


Avatar di Marco Borgo , il 12/05/24

1 mese fa - Crash e ritardi non hanno fermato il dominio tedesco anche in LMGT3

6h di Spa, Gara: primo successo per la Porsche Jota

Crash e ritardi non hanno fermato il dominio tedesco anche in LMGT3
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PORSCHE SPADRONEGGIA La 6 ore di Spa ha visto un dominio netto della Porsche che ha realizzato una doppietta sia nella classe Hypercar che in quella GT3. La terza tappa del mondiale endurance ha avuto uno svolgimento molto travagliato, con incidenti e bandiere rosse che hanno prolungato di due ore l'estensione della corsa. Risultato storico del team Jota che da team privato si impone per la prima volta tra le Hypercar.

ROSSA DECISIVA A due ore dal termine uno schianto in fase di doppiaggio tra la Cadillac di Earl Bamber e la BMW di Sean Gelael ha causato l'esposizione della bandiera rossa. Il tempo mancante alla fine della corsa è trascorso tutto mentre si riparavano le barriere, ma quando la Ferrari si apprestava a festeggiare la vittoria - essendo in quel momento davanti - la direzione di gara ha annunciato di far ripartire la gara con il tempo mancante alla fine della stessa quando è avvenuto l'incidente. Costretti al rifornimento sono dunque finite indietro le due 499P aprendo la strada al team Jota che ha colto il successo con Callum Ilott e Will Stevens.

963 IMPRENDIBILI Ilott ha martellato fino alla fine non lasciando avvicinare nessuno. Al secondo posto hanno concluso i leader di campionato Kevin Estre, André Lotterer e Laurens Vanthoor che consolidano così la loro leadership con un altro secondo posto dopo Imola. Per Jota un successo che compensa l'uscita di pista dell'altra vettura di Phil Hanson che ha coinvolto la BMW di Ahmad Al Harthy. Non è dunque nemmeno salito in macchina Valentino Rossi.

FERRARI SUL PODIO Le Ferrari hanno ricucito nel finale portandosi in terza e quarta posizione. Davvero ottime le prestazioni della 499P nonostante un BOP rivisto a loro sfavore dopo Imola. La Ferrari tuttavia ha presentato un esposto per le modalità di ripresa della corsa. Quinto posto per la 963 del Proton, velocissima nei primi giri di gara mentre sesta è la prima Toyota. Errore per la Porsche Penske di Christensen, finita contro le barriere. Problemi tecnici per la Lamborghini.

DELUSIONE IRON LYNX Grande rammarico in casa Lamborghini per quello che poteva essere il risultato delle Huracan nella classe GT3. Le Iron Dames che avevano siglato la pole position hanno avuto problemi nel finale ad un pit stop perdendo così anche il podio. L'equipaggio composto da Matteo Cressoni, Claudio Schiavoni e Franck Perera confidava in una safety car che non è avvenuta e hanno dovuto fermarsi al penultimo giro per caricare benzina cedendo così il successo alle due Porsche del Manthey. La nr. 92 - dopo aver ricostruito da zero la vettura a causa dello schianto nelle qualifiche - stava comandando la corsa quando il 'fuel saving' l'ha costretta ad alzare il ritmo e a cedere il successo alla vettura di Yasser Shain, Morris Schuring e Richard Lietz. Finisce al quinto posto la corsa della McLaren dello United Autosport che aveva navigato nelle prime posizioni.

Spa, Gara


Pubblicato da Marco Borgo, 12/05/2024
Tags
WEC