Logo MotorBox
WEC

Peugeot: il terzo posto di Monza dà nuovo slancio al progetto 9X8


Avatar di Marco Borgo , il 12/07/23

1 anno fa - Ad un anno dalla prima gara i problemi di performance sono alle spalle

Peugeot: il terzo posto di Monza dà nuovo slancio al progetto 9X8

Ad un anno dalla prima gara i problemi di performance sono alle spalle
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

BILANCIO POSITIVO Era proprio il round di Monza dello scorso anno che vedeva il debutto in gara della Peugeot 9X8 Hypercar in un evento del FIA World Endurance Championship. Le prime gare furono molto difficili per il marchio francese. Tutti si aspettavano grandi risultati da una casa che nell'endurance aveva già mostrato tanto e che si ripresentava con un progetto avveniristico: una vettura priva di alettone posteriore.

PRIMO PODIO Molti sono stati i ritiri e gli inconvenienti tecnici da un anno a questa parte ma i molti test condotti e il duro lavoro hanno pagato regalandoci un'altro competitor consistente nella lotta tra i big. Già alla 24 ore di Le Mans i francesi erano riusciti a mettersi in evidenza arrivando a condurre la gara nella notte. A Monza - complice forse la pista che non richiede alti carichi aerodinamici poprio come Le Mans - la 9X8 godeva di prestazioni che le hanno permesso di superare in pista Ferrari e Porsche. La gara della Peugeot è finita al terzo posto con la vettura di Mikkel Jensen, Jean Eric Vergne e Paul Di Resta che è salita per la prima volta sul podio.

LE PAROLE DI JANSONNIE ''E' uno sport difficile - ha commentato il direttore sportivo di Peugeot, Olivier Jansonnie - a distanza di un anno siamo ritornati a Monza e abbiamo colto questo risultato che ci ha dato un nuovo slancio. Tuttavia abbiamo ancora due posizioni da guadagnare e aver battagliato con i favoriti per la vittoria ci ha galvanizzato. Continueremo a lavorare per perseguire questo obiettivo e risolvere gli ultimi problemi. La seconda vettura, infatti, non ha avuto una gara facile e ha chiuso undicesima. Se non avesse accusato problemi tecnici avrebbe finito anch'essa molto avanti''.


Pubblicato da Marco Borgo, 12/07/2023
Tags
WEC