Logo MotorBox
WEC

Ferrari protesta ma la FIA chiarisce: "Prolungamento conforme al regolamento"


Avatar di Marco Borgo , il 13/05/24

2 settimane fa - Reclamo della Ferrari che con la sospensione della gara avrebbe incassato la vittoria

Ferrari protesta ma la FIA chiarisce: "Prolungamento conforme al regolamento"

Reclamo della Ferrari che con la sospensione della gara avrebbe incassato la vittoria
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PROTESTA FERRARI Non ci sta la Ferrari che esce dalla 6 ore di Spa con un terzo ed un quarto posto. L'esito sarebbe stato ben diverso se la gara, esaurite le sei ore, fosse stata dichiarata conclusa quando le vetture erano ferme sullo starting grid dopo lo schianto di Earl Bamber sul rettilineo del Kemmel. La direzione di gara ha invece fatto ripartire la corsa alle diciannove e pochi minuti per concludere l'ora e 44' che mancavano alla fine quando è stata interrotta la corsa. Da qui la protesta degli uomini di Maranello che hanno visto la doppietta vanificata e le 499P finire dietro alle Porsche.

MOSSA SPORTIVA La FIA, con Eduardo Freitas (foto sopra) nel ruolo di direttore di gara del WEC, ha chiarito in un comunicato che la mossa è stata fatta per uno spirito di sportività nei confronti di tutti i competitors e negli interessi degli spettatori - quasi 90'000 - accorsi sul circuito belga. Una mossa ''americana'' per salvaguardare lo spettacolo e non decretare conclusa una corsa dopo quasi due ore con le vetture ferme sul rettilineo principale. La protesta della Ferrari è stata dunque respinta.

LE PAROLE DELLA FIA ''La gara non è stata modificata nella sua lunghezza che, rispettando il termine delle sei ore, è stata estesa come disposto dall'articolo 11.9.3.o - spiegano i commissari - circostanze eccezionali permettono questi interventi ma al fine di tutelare la sportività tra i concorrenti e il diritto al pubblico di assistere ad uno spettacolo. I team non sono stati danneggiati da questa decisione perché la loro gara era programmata su una durata di sei ore e la ripresa dopo l'interruzione ha portato a completamento questo tempo. Accorciare la gara avrebbe stravolto l'esito della corsa avvantaggiando alcuni concorrenti e penalizzandone altri.''


Pubblicato da Marco Borgo, 13/05/2024
Tags
WEC