Autore:
Massimo Grassi

FUORI TUTTI Prima è toccato ad Audi, ora pronta a entrare nella Formula E, ed entro la fine dell’anno anche Porsche potrebbe abbandonare il WEC per approdare in altri campionati motoristici. L’indiscrezione arriva dalla testata sportcar365 che cita fonti interne al costruttore tedesco. Una notizia bomba che, se confermata, porterebbe a una vera e propria rivoluzione all’interno del World Endurance Championship.

E POI NON RIMASE NESSUNO Se davvero Porsche dovesse lasciare il WEC per andare correre anche lei in Formula E o in altri campionati, rimarrebbe la sola Toyota come costruttore ufficiale nella classe LMP1. Se da un lato le chance di vittoria (al netto delle sfortune che negli ultimi 2 anni hanno colpito la Casa giapponese) aumenterebbero esponenzialmente, dall’altro la mancanza di un degno avversario toglierebbe il gusto di gareggiare.

A VOLTE RITORNANO Se dunque si registra una sorta di fuggi fuggi generale da parte dei tedeschi (strascichi del dieselgate?) dall’altra sembra che nei prossimi anni il WEC potrebbe accogliere nuovamente Peugeot. Secondo alcune voci infatti la Casa del Leone sarebbe intenzionata a tornare a correre nella LMP1 dove, nel 2009, riuscì a interrompere l’egemonia Audi. Un ritorno che, assieme ai nuovi regolamenti in vigore dal 2020, potrebbe convincere anche altri costruttori a correre nel WEC e rendere un appuntamento come la 24 Ore di Le Mans sempre affascinante per costruttori e spettatori. 

DOVE VA PORSCHE? Ancora non è chiaro se Porsche, una volta abbandonato il WEC, sbarcherà in nuovi campionati. La Formula E sta raccogliendo sempre più favori da parte dei costruttori e nel 2018 anche BMW sarà presente con le proprie monoposto elettriche.


TAGS: porsche motorsport formula e WEC