Pubblicato il 03/04/20

RIPRESA A FERRAGOSTO Ripartirà il giorno di ferragosto la travagliata stagione nr. 8 del FIA World Endurance Championship. La seconda stagione invernale del mondiale endurance FIA è stata stravolta dall'epidemia di Coronavirus che ha portato a cancellazioni e posticipi. Nel pieno delle vacanze estive si correrà sul circuito di Spa, recuperando la tradizionale 6 ore belga che originariamente era stata calendarizzata al 25 aprile. Si ritornerà quindi a gareggiare (salvo imprevisti) dopo quasi sei mesi di stop. L'ultima corsa disputata, infatti, è stata la Lone Star Le Mans sul circuito Texano di Austin lo scorso 23 febbraio.

STAGIONE SOSPESA CAUSA CORONAVIRUS Con l'espansione su scala mondiale dell'epidemia di Coronavirus, la stagione del campionato mondiale endurance si era interrotta alla vigilia della 1000km di Sebring, gara che doveva corrersi in Florida nel week end del 21/22 marzo scorsi in cui il campionato americano avrebbe disputato la sua celebre 12 ore. La gara è stata cancellata dagli organizzatori del WEC mentre l'IMSA la recupererà a fine anno.

ferrari 488 gte pro, le mans

24 ORE DI LE MANS A SETTEMBRE Dopo la 6 ore di Spa si andrà come da tradizione a Le Mans. La grande classica di durata è stata mantenuta successivamente all'appuntamento belga, e dalla storica collocazione di giugno è stata spostata al 19/20 settembre. Anticipato anche l'orario di partenza: con lo spostamento a settembre si avrà l'anticipo di un'ora e trenta minuti del via che sarà dato alle 14.30. Dopo la 24 ore di Le Mans la stagione non si potrà dire conclusa nonostante si sia già andati oltre quello che inizialmente era stato pianificato come l'inizio della stagione successiva da Silverstone il 6 di settembre. L'Automobile Club de l'Ouest ha voluto infatti mantenere invariato il numero delle gare inizialmente prefissato inserendo ora una seconda tappa sul circuito di Al Sakhir, in Bahrain il 21 di novembre.

POSTICIPATO L'AVVIO DELLA STAGIONE 2020/21 In Medio Oriente si avrà quindi la chisura stagionale con la successiva stagione che partirà non prima di marzo 2021. La stagione corrente si allunga così di cinque mesi causando lo spostamento di quelle gare previste per la prossima stagione che si sarebbero dovute disputare negli ultimi mesi dell'anno in cui non vi sarà più attività in pista. Salta quindi l'apertura stagionale di Silverstone così come la gara di Monza, inserita per la prima volta in calendario proprio in questa stagione, e la tappa del Fuji.

Si ritornerà quindi ad avere un calendario che si svilupperà totalmente nei mesi estivi dal 2021 (con l'ACO che ha comunicato il via non prima di marzo) o, analogamente a due stagioni orsono, si disputerà una nuova stagione allungata per ritornare nel 2022 a ripartire con una nuova stagione in settembre?


TAGS: monza le mans spa silverstone WEC austin Bahrain aco le mans Coronavirus Wec 2020