Pubblicato il 07/12/2019 ore 16:00

FRECCIATINE ROSSE Fernando Alonso non smette di far parlare di sé e di togliersi qualche sassolino dalle spalle, come avvenuto ieri sera nel backstage della serata di Gala della FIA per premiare tutti i campioni di quest'anno, dove ha ricevuto con Nakajima e Buemi il riconoscimento per aver vinto il Mondiale WEC 2018-19. Il pilota asturiano, che in Ferrari ha guidato da 2010 al 2014, ha mandato una frecciatina ai due attuali piloti del Cavallino, Sebastian Vettel e Charles Leclerc, per come si sono comportati in alcune occasioni nel corso della stagione.

CI SONO COMPAGNI... "La reputazione si basa sui fatti" - ha spiegato Alonso quando gli hanno chiesto quanto sia difficile nell'Endurance lasciare il volante ai compagni di squadra - "E ogni anno vedo piloti che si sbattono fuori a vicenda, mentre mi viene in mente quando io lasciavo la scia a Monza o a Spa per spirito di collaborazione." I riferimenti non troppo velati di Alonso sono chiaramente a quanto accaduto a Monza, con Leclerc che non ha restituito a Vettel la scia che il compagno gli aveva dato in precedenza nelle qualifiche, e ovviamente al Brasile, dove nel tentare di superarsi i due piloti si sono buttati fuori a vicenda.

F1, GP Brasile 2019: l'incidente tra le Ferrari di Vettel e Leclerc

...E COMPAGNI "Non è mai facile cedere il volante" - ha aggiunto il 38enne pilota spagnolo - "Ma per me in Toyota non è mai stato un problema, perché qui ero io a chiedere consigli ai colleghi con cui ho condiviso un'annata intensa sui circuiti di tutto il mondo". Il riferimento in questo caso, invece, è ai suoi due compagni di avventura nel WEC, Sebastian Buemi e Kazuki Nakajima, più esperti di lui nella categoria nella quale ha potuto condividere con loro il trionfo.


TAGS: ferrari formula 1 fernando alonso sebastian vettel WEC Charles Leclerc Gran Gala FIA