Pubblicato il 09/07/21

FUTURO A QUATTRO RUOTE Il ritiro di Valentino Rossi dal motomondiale sembra vicino. In questi giorni il Dottore sta pensando a sé e come mettere fine alla sua carriera a due ruote, durata oltre un quarto di secolo ma ormai avara di soddisfazioni. Una papabile opzione per il futuro del campione di Tavullia è a quattro ruote, dove si è già largamente cimentato in carriera tra rally e - soprattutto - Endurance. Con le Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing il Dottore ha già partecipato a diverse gare, ottenendo anche ottimi risultati, ed è per questo che il suo nome era stato accostato a quello del progetto Hypercar di Maranello, che debutterà nel WEC dal prossimo anno.

12 Ore del Golfo 2019, la Ferrari 488 di Valentino Rossi (Kessel Racing)

QUESTIONI ANAGRAFICHE A precludere questa possibilità, però, è stato Antonello Coletta, responsabile delle attività sportive GT per la Ferrari. Sulla Gazzetta dello Sport l'ingegnere ha affermato: ''Con tutto il rispetto che nutro nei confronti di Valentino, credo che abbia un'età superiore ai piloti di Endurance attuali e noi andremo a confrontarci con avversari agguerriti. È come se un nostro pilota decidesse di correre in moto. Valentino si diverte con le GT, magari potrebbe provare in quella classe, ma noi pensiamo di avere già scelte all'altezza per il nostro progetto Hypercar e sceglieremo eventuali innesti fra i giovani emergenti''.


TAGS: ferrari motogp valentino rossi WEC Antonello Coletta