Pubblicato il 06/04/20

RITORNO ALLA STAGIONE ESTIVA La prossima stagione del FIA World Endurance Championship potrebbe ritornare a svilupparsi nei mesi estivi abbandonando il format invernale adottato nelle due scorse stagioni. Una conferma dall'Automobile Club de l'Ouest che organizza il campionato mondiale affianco alla FIA ancora non c'è, ma le dichiarazioni recentemente fatte lo lasciano intuire senza troppi dubbi: lo spostamento delle tappe residue della stagione 2019/2020 agli ultimi mesi dell'anno in cors,o dove erano già calendarizzate le gare del successivo campionato che doveva finire nuovamente a giugno con la 24 ore di Le Mans, hanno portato ad un cambio di strategia.

STAGIONE 2019/2020 PROLUNGATA A causa dell'epidemia di Coronavirus che ha portato allo stop di tutti gli eventi sportivi in tutto il mondo, le ultime tappe della stagione corrente sono state annullate. La 24 ore di Le Mans è stata spostata al weekend del 19/20 settembre. A questa farà seguito la 8 ore del Bahrain (la seconda in un unica stagione, ndr) che si disputerà in novembre concludendo la stagione 2019/2020. La stagione successiva doveva partire ai primi di settembre da Silverstone, ma ora tutto è rimandato a non prima di marzo 2021.

VIA DA SEBRING? La cancellazione della 1000 miglia di Sebring del mese scorso, gara del campionato mondiale che si correva lo stesso weekend della 12 ore della serie IMSA, potrebbe portare ad avere il via proprio in Florida nel mese di marzo. I motivi, oltre a quelli climatici (ricordiamo due anni fa la nevicata a Silverstone a fine aprile) possono inquadrarsi anche nel tentativo di agevolare o addirittura indurre l'ingresso dei team americani nella serie mondiale con l'introduzione delle nuove vetture LMDh. Queste vetture, simili per concezione alle DPi che corrono oltreoceano e di cui ora costituiranno una base univoca, inizialmente sarebbero state ammesse al via dal 2022.


TAGS: sebring fia WEC 2021 Coronavirus