Autore:
Salvo Sardina

NUOVI ORIZZONTI La stagione 2019 di Formula 2 deve ancora concludersi – i due appuntamenti finali della stagione si correranno a Sochi e Abu Dhabi – ma per Luca Ghiotto è già tempo di pensare al futuro. Il forte pilota vicentino, che al momento si trova al terzo posto della classifica generale nel campionato cadetto, ha infatti recentemente rivelato a MotorBox che non prenderà parte alla prossima stagione di F2. Dopo i positivi test dello scorso luglio a Barcellona, i nuovi orizzonti potrebbero portarlo oltremanica, con la partecipazione al Fia Wec con la Ginetta LMP1.

ANNUNCIO UFFICIALE Non è ancora certo se Ghiotto correrà l’intera stagione 2019-2020 (al via già il 1° settembre con la 4 Ore di Silverstone) con il prototipo LMP1 del costruttore britannico. Per il momento è ufficiale però la partecipazione alla prossima 6 Ore Wec del Fuji, in programma nel weekend del prossimo 6 ottobre 2019. Ad accogliere il veneto ci sarà il Team LNT, che si presenta al via con due Ginetta G60-LT-P1 e che ha chiuso la prima tappa del campionato battendo la rivale Rebellion Racing. Per Luca si tratta di un debutto assoluto nel mondiale endurance.

Wec 2019-2020, Prologo Barcellona: La Ginetta LMP1 del Team LNT

COMPAGNI DI EQUIPAGGIO Al Fuji, Luca Ghiotto farà parte dell’equipaggio numero 5, completando un terzetto dal respiro internazionale. Insieme al ventiquattrenne ci saranno infatti il britannico Ben Hanley e il russo Egor Orudzhev. Charlie Robertson si sposterà invece sull’altro prototipo del Team LNT insieme a Michael Simpson e al vincitore della 24 Ore di Le Mans 2003, Guy Smith. A restare invece temporaneamente “a piedi” è dunque lo statunitense Chris Dyson, che dopo aver saltato Silverstone per infortunio aveva già programmato l’assenza in Giappone a causa della concomitanza con il campionato Trans-Am negli Stati Uniti.

PARLA IL TEAM OWNERSiamo contentissimi – ha spiegato a proposito dell’ingaggio di Ghiotto il team owner, Lawrence Tomlinsonche Luca possa unirsi a noi al Fuji. È un talento naturale, si è subito trovato bene con la macchina nel Prologo di Barcellona ma non ha potuto far parte della squadra a Silverstone per via della concomitanza con la F2 a Spa. Miscelare il suo talento con quello di Ben ed Egor aiuterà a sbloccare ancora maggior potenziale dalla Ginetta AER, su un circuito che ci aspettiamo si sposi bene con le caratteristiche della macchina”. La Ginetta #5 del Team LNT ha chiuso la 4 Ore di Silverstone al terzo posto assoluto, tagliando il traguardo alle spalle delle due Toyota TS050 Hybrid.


TAGS: lmp1 WEC Luca Ghiotto Wec 2019-2020 Ginetta Ginetta LMP1 Ginetta Team LNT Team LNT