UNA NUOVA ERA Il nuovo regolamento tecnico del campionato WEC, che a partire dalla stagione 2020-2021 porterà in pista vetture hypercar al posto degli attuali prototipi, sta ottenendo i risultati sperati. Con le partenze di Audi e Porsche, infatti, negli ultimi campionati la categoria LMP1 ha visto al via un solo grande marchio, la Toyota. Per il prossimo anno, invece, anche l'Aston Martin ha annunciato il proprio impegno con la sua Valkyrie. E ora è il turno della Peugeot, casa che vanta un grande passato nelle gare endurance.

Peugeot Sport

POCHI DETTAGLI L'annuncio è stato dato quest'oggi sui profili social della Peugeot, senza rilasciare particolari informazioni aggiuntive, oltre alla notizia di un ingresso con una propria hypercar a partire appunto dal 2022. Maggiori dettagli sono stati promessi per l'inizio del prossimo anno.

UNA STORIA GLORIOSA La Peugeot farà così il suo ritorno nel campionato per la prima volta dal 2011. L'anno successivo, la casa del Leone interruppe bruscamente il proprio programma endurance. Nel WEC la Peugeot ha ottenuto risultati di prestigio, vincendo tre volte la 24 Ore di Le Mans. Con il trionfo del 2009 della 908 interruppe momentaneamente il dominio Audi, vincitrice di 10 edizioni su 11 a cavallo del primo decennio del nuovo millennio. In precedenza, due successi consecutivi arrivarono nel 1992 e 1993 con la 905 Evo 1B: ai tempi la squadra era guidata da Jean Todt, ora presidente della FIA.


TAGS: toyota peugeot aston martin mondiale endurance WEC 2022