Pubblicato il 18/05/20

SGUARDO AL FUTURO PROSSIMO La Fase-2 sta per cominciare anche per gli autodromi, non solo dal punto di vista delle attività private in pista. Per il 2020 c'è ancora la possibilità di salvare alcuni dei grandi eventi sportivi in programma, affiancati da nuove attività nate dalle riflessioni fatte durante lo stop forzato provocato dalla pandemia di coronavirus. Ne abbiamo parlato nel corso della puntata 25 del nostro podcast RadioBox in compagnia di Pietro Benvenuti, direttore dell'Autodromo Nazionale di Monza.

WEC & DTM Oltre alla F1, per la quale si attende a breve la comunicazione del nuovo calendario in cui sarà confermata la presenza del GP Italia a settembre, il circuito brianzolo in questo 2020 doveva ospitare altri grandi eventi internazionali di motorsport, in particolare una gara del WEC e una del DTM. Abbiamo chiesto a Benvenuti di fare il punto della situazione su questi due attesi appuntamenti: ''Con il WEC stiamo cercando di capire come saranno i programmi dopo lo spostamento della 24 Ore di Le Mans, abbiamo con loro alcune date in cantiere, stiamo vedendo come gestirle e soprattutto capire cosa accadrà nel prossimo mese e mezzo. Con il DTM abbiamo rimesso l'evento in calendario a metà novembre. Ultimamente c'è stato l'annuncio dell'addio dell'Audi e gli organizzatori sono preoccupati delle restrizioni che la Germania impone dal punto di vista degli spostamenti. Il punto interrogativo è legato alla situazione che stiamo vivendo adesso. Stiamo lavorando con loro, è un evento che ci teniamo molto a fare. Abbiamo ottenuto di ospitare la gara finale al posto di Hockenheim prima di tutto grazie al nome Monza: quando abbiamo dato la disponibilità al cambio di data, l'abbiamo buttata quasi lì come per dirgli che gli facevamo un piacere, dopo tre giorni ci è arrivata una prima telefonata in cui ci dicevano che se per noi andava bene la gara finale si sarebbe tenuta da noi. Siamo stati ben contenti di questo, anche perché la loro finale è veramente bella, può essere un altro bellissimo spettacolo''.

DTM, la partenza della gara 2019 al Norisring di Norimberga

IL MOTOR SHOW Proprio in questo periodo, Monza avrebbe dovuto ospitare un altro evento legato ai motori molto atteso: il Milano Monza Open Air Motor Show, per la prima volta ospitato in Brianza dopo il successo delle precedenti edizioni ospitate dal Parco del Valentino, a Torino. Un appuntamento che ha già una nuova data: ''L'abbiamo rimesso in calendario a fine ottobre/primi di novembre (dal 29 ottobre al primo novembre, ndr) - ha confermato Benvenuti - l'unica cosa che cambierà è che in quel periodo avremo un'ora in meno di luce e quindi cambierà un po' l'organizzazione del programma e della giornata, però come concetti e come struttura sarà lo stesso. Andrea Levy è un grandissimo organizzatore, una persona che con tutto il suo staff ha saputo gestire benissimo la situazione che si è verificata e prendere subito una decisione per salvare l'evento. È una prima volta, anche in questo caso dovremo dare tutto il supporto per far sì che sia davvero un bell'evento''. 

LA NOVITA' DRIVE-IN Non c'è solo il motorsport nel futuro dell'Autodromo Nazionale di Monza. L'obiettivo è quello di renderlo un luogo di aggregazione anche per eventi che con i motori hanno poco o nulla a che fare. Uno di questi è il drive-in, un'idea di cinema all'aperto rispolverata in risposta alle limitazioni imposte dal Covid-19. Benvenuti ci ha spiegato così i progetti di Monza: ''Stiamo organizzando alcuni programmi per poter dare qualcosa di diverso e fare cose che possiamo poi magari ripetere quando le attività saranno normali. Tra queste, stiamo pensando di fare il drive in, è già un mese e mezzo/due che ci stiamo lavorando. Lavoriamo su queste alternative, anche il discorso che riguarda la ginnastica: abbiamo un parco bellissimo, può essere un luogo in cui organizzare attività ginniche all'aperto tenendo le distanze giuste e facendo vivere alle persone dei momenti diversi all'interno dell'autodromo. Andando avanti, l'Autodromo deve essere sempre più un luogo polivalente, dove tutti possono venire e dove veramente si può fare di tutto. Il nostro impegno per il futuro è quello: mantenere il motorsport, perché quello è il nostro sangue e la nostra passione, e dal punto di vista imprenditoriale cercare di fare tutto ciò che è possibile, dalla congressistica alle fiere, tutto quello che si può fare, eventi come il Milano Monza Open Air''.


TAGS: monza dtm WEC drive-in Milano Monza