Pubblicato il 28/04/20

MONZA C'È Puntata ricca di contenuti quella di questa sera alle 21.30 di Radiobox, la numero 23 della sua breve ma già intensissima storia. Abbiamo affrontato con Mario Isola molti temi in attesa della ripartenza della Formula 1, tra cui quello della paventata cancellazione del Gran Premio d'Italia. Nella mattinata, infatti, la Bild aveva fatto circolare una bozza di calendario provvisorio per il 2020 che non vedeva presenti le gare di Zandvoort, Monza e Spa-Francorchamps. Angelo Sticchi Damiani, presidente dell'Automobil Club d'Italia, che è anche organizzatore dello storico Gran Premio, ha smentito categoricamente quanto scritto dalla testata tedesca.

Angelo Sticchi Damiani (Aci) contro il superbollo

GP A PORTE CHIUSE ''Una notizia che non esiste, posso escludere la sua fondatezza'' - queste le prime parole di Angelo Sticchi Damiani in reazione a quanto circolato oggi - ''Stiamo trattando quotidianamente con Liberty Media e posso dire che molto probabilmente Monza si correrà, anche se a porte chiuse. Già ieri Chase Carey (CEO della Formula 1) ha affermato che il campionato comincerà in Austria il 3 luglio e continuerà in Europa fino a Monza. Siamo in contatto continuo con lui e stiamo trattando ovviamente per una gara a porte chiuse. La Francia ha rinunciato per problemi locali, noi ci sentiamo ogni settimana e stiamo cercando di capire come organizzare il GP. Non so da dove venga fuori questa notizia. Ovviamente sarà un sacrificio per noi, ovviamente non abbiamo alcun interesse ad organizzare una gara senza pubblico per tanti motivi. Stiamo cercando la quadratura del cerchio, perché se manca il pubblico mancano entrate importanti, e dunque il problema c'è''.

MEGLIO IN TV CHE NIENTE Dell'argomento ne abbiamo parlato anche con Mario Isola, numero uno del Motorsport Pirelli, che è stato nostro gentile ospite a Radiobox. ''Penso che la Formula 1 ripartirà a luglio, si sta lavorando molto seriamente in tale ottica, chiaramente a porte chiuse, con tutta una serie di precauzioni e i protocolli che dovranno essere attuati anche nel paddock. Quello che è stato pubblicato sulla Bild prendiamolo molto con le pinze, perché a me non risulta che Monza sia fuori, giusto per tranquillizzare il pubblico italiano. Lo ha detto anche questa mattina Sticchi Damiani, anzi... Monza sta lavorando al fine di garantire un Gran Premio, anche se purtroppo è possibile che sarà a porte chiuse. Questo spezzerà il cuore agli appassionati italiani, che sono sempre i tra i migliori al mondo quando si va a Monza, però quest'anno facciamocene una ragione, meglio vedere una gara dalla TV che non vederla per niente.'' 

F1, Mario Isola (Responsabile F1 & Car Racing Pirelli)

PIRELLI PRONTA A RIPARTIRE Mario Isola ha anche parlato più in generale della ripartenza del Mondiale: ''Ci sono mille dettagli da considerare che non sono trascurabili. Il primo, ed è forse uno dei motivi per cui si sta pensando alle doppie gare, è quello di passare le frontiere: ci sono chiusure e restrizioni molto forti da parte di tutti i governi, per cui l'idea di andare in Austria per due weekend consecutivi significa rimanere sul posto tra una gara e l'altra, aiutando a implementare tutte quelle procedure necessarie a evitare che vi siano positività all'interno del paddock che si potrebbero tradurre poi in un contagio diffuso [...] Si pensa a una prima parte in Europa perché sono frontiere e spostamenti più controllati, poi bisognerà cominciare ad andare in Asia e pensare a quello che è l'impatto di questo 'mini-paese' (il paddock) di un migliaio e passa di persone che dovrà trasferirsi in Vietnam, in Cina o in Giappone, in Bahrain, ad Abu Dhabi piuttosto che in America a novembre. Ora bisognerà capire quali gare verranno confermate e quali no, però sappiamo che negli Stati Uniti oggi sarebbe un po' problematico correre, è difficile poter confermare ora il calendario da luglio a dicembre. Noi della Pirelli offriremo il massimo supporto, siamo pronti a ripartire e a fornire le gomme anche se non avremo quell'anticipo che normalmente abbiamo nella selezione delle mescole, faremo tutto il possibile per essere flessibili e andare a correre''.


TAGS: monza gran premio d'italia pirelli formula 1 angelo sticchi damiani f1 2020 Mario Isola RadioBox GP Italia 2020