Pubblicato il 27/04/20

SI PARTE A SPIELBERG Congiuntamente alla notizia dell'annullamento del Gran Premio di Francia di Formula 1 2020, il CEO del campionato più atteso del mondo dei motori, ha annunciato il via della stagione dall'Austria, come ci era stato anticipato a Radiobox da Guenther Steiner. Il manager italiano aveva parlato della possibilità che si corressero due GP in Austria e due in Gran Bretagna nel mese di luglio, mentre Chase Carey si è limitato a dire che la volontà è quella di partire intanto con il primo appuntamento, quello di inizio luglio, confermando anche quanto anticipato sul finale di stagione, che si attuerà a dicembre in Bahrain e Abu Dhabi.

La partenza del GP d'Austria 2019 di Formula 1 al Red Bull Ring di Spielberg

TARGET 15-18 GARE ''Il nostro obiettivo è di iniziare a correre in Europa a luglio, agosto e i primi di settembre'' - ha spiegato Carey, in un ragionamento che interesserebbe anche le gare di Budapest, Spa (in Belgio però c'è il divieto di organizzare manifestazioni sportive fino a fine agosto...) e Monza - ''Con la prima gara che avrà luogo in Austria nel weekend del 3-5 luglio. A settembre, ottobre e novembre vedremo gare in Eurasia, Asia e America, finendo la stagione nel golfo in dicembre con il Bahrain prima del tradizionale finale di Abu Dhabi, completando tra le 15 e le 18 gare. Pubblicheremo il nostro calendario finale non appena sarà possibile''.

F1 GP Gran Bretagna 2019, Silverstone: la palazzina dei box e il rettilineo di partenza

GB A PORTE CHIUSE Intanto da Silverstone arriva la conferma che la gara britannica, che nel calendario dovrebbe seguire quella austriaca, forse con due appuntamenti anziché uno, si svolgerà a porte chiuse. A confermarlo un comunicato del BRDC (British Racing Driver's Club), l'ente organizzatore del Gran Premio d'oltremanica. ''Siamo estremamente dispiaciuti di dirvi che non ci sarà la possibilità di svolgere il Gran Premio di Gran Bretagna con la presenza dei fan a Silverstone. Abbiamo atteso il più a lungo possibile per prendere questa decisione, ma è ampiamente chiaro che a causa delle attuali condizioni sanitarie del Paese e dei provvedimenti presi dal Governo, non sarà possibile svolgere il GP in condizioni normali''.


TAGS: formula 1 Chase Carey f1 2020 Calendario F1 2020 GP Austria 2020