Autore:
Marco Borgo

BELLA NOTIZIA La Peugeot ha annunciato nei giorni scorsi il suo ritorno alle gare endurance ed alla 24 ore di Le Mans a partire dal 2022. La notizia non può che far piacere agli appassionati di endurance nonché portare della battaglia in più in pista vista l’attuale presenza di un solo costruttore nella classe LMP1 per vetture ibride.

RITORNO A LE MANS Peugeot sport ritorna nel contesto dove ha colto i successi tra i più importanti del motorsport. Nel 2009 il marchio francese ha fatto sua la classica della Sarthe battendo l’Audi. Impegnata nell’endurance dal 2007 al 2011, la Peugeot ha colto numerosi successi conquistando anche il trofeo riservato ai costruttori nell’Intercontinental Le Mans Cup, campionato lanciato nel 2011 che ha fatto da preludio al nascente FIA World Endurance Championship che ha visto la prima edizione nel 2012. Proprio in quell’anno la Peugeot ha stoppato il proprio programma LMP1 a causa di una importante crisi della compagnia.

La Peugeot 908 impegnata nel campionato WEC fino al 2011

DAL GRUPPO C ALLE HYPERCAR La Peugeot non è certo nuova a Le Mans. Alla fine dell’era delle famose ‘Gruppo C’, la Peugeot (capitanata da Jean Todt) aveva colto due successi importanti nel 1992 e 1993 con il modello 905. Poi anche il mondiale endurance è stato fermato per mancanza di concorrenti mentre in Europa il campo di battaglia per le ruote coperte era la Le Mans Series. Il marchio francese è ritornato a Le Mans con la 908 LMP1 diesel dal 2007 al 2011. Ora le due realtà si riuniscono con Peugeot che ritorna nel nuovo campionato mondiale endurance questa volta con una vettura Hypercar. Non sono stati resi noti dettagli e ulteriori informazioni sono attese per i primi mesi del prossimo anno.

PEUGEOT SPOSA LE HYPERCAR Il ritorno del marchio del leone alla 24 ore di Le Mans si avrà con l’introduzione del nuovo regolamento tecnico per le vetture della classe top che da LMP1 diventeranno ‘Hypercar’. Le vetture saranno più similari alle vetture di serie e alle sportscar più prestigiose e avranno dei costi più contenuti. Finora a confermare il proprio impegno con le nuove vetture che scenderanno in pista tra un anno sono state la Toyota e l’Aston Martin, quest’ultima finora schierata nelle classi GTE, oltre ai team privati ByKolles e Glickenhaus.


TAGS: peugeot le mans WEC hypercar Jean Todt Peugeot Sport gruppo c