EICMA 2021

Yamaha XSR700 2022 vintage e scrambler nel video live da EICMA


Avatar di Danilo Chissalé , il 22/11/21

1 settimana fa - Anche la porta d'accesso della gamma heritage si rinnova a EICMA 2021

Come cambia la nuova naked rétro Yamaha XSR 700 2022, anche in versione scrambler Xtribute, nel video live da EICMA 2021
Benvenuto nello Speciale EICMA 2021, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario EICMA 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Dopo la presentazione che segue il concept di Shinya Kimura del 2015, la XSR700 è diventata ben presto una delle moto preferite da chi cerca un mezzo divertente ma che strizza l’occhio alla moda. Come già accaduto alla sorellona XSR900, è tempo di restyling anche per la piccola di casa. Ecco come cambia.

DESIGN

Partiamo con l’aspetto fondamentale per una moto come la XSR, ovvero il design. Come sulla 900, anche qui il richiamo degli anni ’80 si fa irresistibile. Per i colori del 2022, Yamaha ha attinto a una delle moto più iconiche della sua storia: la famosa RD350LC a 2 tempi dei primi anni '80 è l'ispirazione per l'interpretazione moderna dello schema cromatico, in un vivace bianco e blu e in una più elegante combinazione nero/oro.

Yamaha XSR700 2022 Yamaha XSR700 2022

VEDI ANCHE



FARI A LED E STRUMENTAZIONE Anche sulla nuova XSR700 debutta il nuovo faro anteriore, già visto sulla piccola 125 e sulla 900. Il nuovo faro anteriore LED circolare ispirato alla tradizione ha il proiettore diviso e una luce di posizione semicircolare. La luce posteriore presenta una forma tonda classica, garantendo nel contempo una visibilità ottimale grazie alla tecnologia LED. Gli indicatori di direzione a LED hanno una forma, il più possibile minimalista, ma garantiscono anche un'elevata visibilità. Il nuovo design dei supporti faro conferisce alla forcella uno sviluppo frontale più compatto. Confermati la costruzione del serbatoio e il design della sella.

MOTORE

La XSR700 era l’ultima della gamma a dover passare alla normativa antinquinamento Euro5, passaggio che avviene con il model year 2022, spinto dalla nuova generazione di CP2 da 689 cc conforme con EU5. Per ottemperare a questo obbligo ci sono una nuova centralina e l’intero sistema di scarico ridisegnato: dai collettori al terminale. Potenza e coppia sono di 73,4 CV e 67 Nm, la prima erogata a 8.750 giri/min (anziché 9.000 giri/min dell’Euro4) e 6.500 giri/min.

CICLISTICA

Se il telaio viene confermato, non mancano i miglioramenti alla ciclistica. La XSR700 è dotata di nuovi freni anteriori più grandi da 298 mm, una forcella rivisitata nel setting e gli pneumatici Michelin Road 5 di primo equipaggiamento. Come sulla Tracer 7 e sulla MT-07 arrivano uno strumento rivisto nel layout e nuovi comandi remoti, posti sul blocchetto sinistro, consentendo al pilota di accedere alle funzioni della strumentazione durante la guida.

XTRIBUTE

Anche per il 2022 Yamaha rende omaggio ad una delle moto più apprezzate della sua storia, la XT500, con la sua versione XTribute. Con la nuova XSR700 condivide le modifiche principali, motore, faro e nuova strumentazione, ma mantiene alcuni dei suoi punti fermi che la contraddistinguono, come gli pneumatici Pirelli MT-60RS leggermente tassellati, e i richiami grafici ai modelli del passato.

DATA D’ARRIVO

Le nuove XSR700 e XSR700 XTribute saranno disponibili presso i concessionari Yamaha a partire da aprile 2022. I prezzi non sono ancora stati confermati. 


Pubblicato da Danilo Chissalè, 22/11/2021
Tags
Gallery
eicma 2021
Logo MotorBox