Autore:
Salvo Sardina

VERSO LE MANS Mancano ormai meno di due settimane alla grande Classica dell’automobilismo endurance. E la roadmap dei preparativi passa necessariamente anche dalla sessione di test collettivi, un must del primo weekend di giugno in vista della 24 Ore di Le Mans in programma a metà mese. Come da pronostico, a dominare sono state le due Toyota TS050 Hybrid, con l’equipaggio dei vincitori uscenti composto da Fernando Alonso, Sebastien Buemi e Kazuki Nakajima a comandare la classifica.

BUEMI IL PIÙ RAPIDO A segnare il miglior crono di giornata è stato il pilota svizzero di casa Toyota, che ha chiuso il giro più veloce in 3:19.440. Un tempo che, nelle fasi finali della sessione – e dunque con pista più fresca e gommata – ha ulteriormente abbassato il limite di giornata, firmato in precedenza da Alonso. Alle spalle della TS050 numero 8, al comando anche della classifica generale, c’è ovviamente il prototipo gemello di Conway, Kobayashi e Lopez, che ha segnato un 3:20.249. Su entrambe le macchine giapponesi si è anche visto alla guida il due volte iridato Wec con Porsche, nonché pilota Toro Rosso e riserva Ferrari F1, Brendon Hartley.

PROTOTIPI Staccata di quasi due secondi la prima delle Lmp1 non ibride, la Rebellion di André Lotterer, Neel Jani e Bruno Senna, seguita dalla Smp Racing di Vitaly Petrov, Mikhail Aleshin e del debuttante Stoffel Vandoorne. Tra le Lmp2 il miglior tempo è invece del Jackie Chan Dc Racing di Tung/Richelmi/Aubry, che hanno portato la loro Oreca-Gibson sul 3:28.504. Alle loro spalle l’equipaggio del team Dragonspeed, composto da Rodolfo Gonzalez, Pastor Maldonado e Anthony Davidson, seguito da Lapierre/Negrao/Thiriet sull’Alpine A470 del team Signatech.

CATEGORIE GT Tra i professionisti della GTE-Pro spiccano le vetture americane. Il miglior crono è segnato dalla “vecchia” Chevrolet Corvette numero 63 di Jan Magnussen, Antonio Garcia e Mike Rockenfeller in 3:54.001 ma, come al solito, il gruppo delle Gran Turismo è molto compatto: alle loro spalle la Ford GT di Priaulx/Tincknell/Bomarito e l’altra Chevy di Gavin/Milner/Fassler, tutte racchiuse in soli 35 millesimi. Quarto posto per la prima Ferrari 488 GTE del team Af Corse, con Davide Rigon, Sam Bird e Miguel Molina a un decimo dal leader. In GTE-Am è invece dominio di Maranello, con ben cinque 488 al comando della classifica: Macneil/Vilander/Smith precedono gli equipaggi di Perez-Companc/Griffin/Cressoni e Flohr/Castellacci/Fisichella. La 24 Ore di Le Mans 2019 prenderà il via alle 15.00 di sabato 15 giugno.


TAGS: le mans fernando alonso 24 ore le mans WEC Toyota TS050 buemi Le Mans 24 Wec 2018-2019 LM24 2019

Allegato Dimensione
Le Mans 2019, classifica finale test collettivi 535 Kb