Sport

Porsche 919 Hybrid: pronta per il bis?


Avatar Redazionale , il 23/03/16

5 anni fa - La campionessa in carica della 24 Ore di Le Mans si rinnova

La Porsche 919 Hybrid 2016 è pronta a bissare il successo a Le Mans

Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

EVOLUZIONE E NON RIVOLUZIONE Nel giorno del debutto dell’Audi R18 anche l’altra seria pretendente alla vittoria della prossima 24 Ore di Le Mans (e del WEC) si presenta al pubblico: parliamo della versione 2016 della Porsche 919 Hybrid, l’auto che lo scorso anno ha spodestato la monoposto di Ingolstadt dal trono di regina del Circuit de la Sarthe. Al contrario della rivale, la creatura di Zuffenhausen non rivoluziona forme e tecnologia ma le affina al punto giusto per provare a rimanere davanti a tutti anche quest’anno.

MENO CAVALLI Il cuore pulsante della nuova Porsche 919 Hybrid rimane il V4 turbo benzina di 2 litri che, a differenza dello scorso anno, svilupperà un po’ meno di 500 cv (“colpa” dei nuovi regolamenti che mirano a “tagliare” le prestazioni ormai esagerate delle vetture LMP1), accoppiato a un elettrico, alimentato da batterie agli ioni di litio. Il tutto per circa 900 cv di potenza, un centinaio in meno rispetto all’Audi R18.

VEDI ANCHE



MENO PESO La diminuzione di potenza non ha fatto certo preoccupare i vertici della Cavallina: gli ingegneri Porsche infatti hanno lavorato sodo per ridurre il peso della 919 Hybrid: ad esempio la scatola del cambio (in alluminio) è ora sistemata in una struttura in fibra di carbonio e il motore ha perso svariati chili.

AERODINAMICA PER 3 Sfruttando fino in fondo il regolamento imposto dalla FIA, la nuova Porsche 919 Hybrid durante la stagione utilizzerà 3 differenti setup aerodinamici, così da affrontare ogni gara con il carico aerodinamico ottimale. Altre modifiche importanti sono state apportate all’asse anteriore. 


Pubblicato da Massimo Grassi, 23/03/2016
Gallery
WEC
Logo MotorBox