Pubblicato il 21/01/21

33 AUTO AL VIA Il Fia World Endurance Championship volta pagina e si appresta a disputare la stagione 2021, anno in cui si torna alla stagione estiva ed avviene il cambio più importante nella categoria di riferimento: dalle LMP1 si passa alle nuove Hypercar. L'Automobile Club de l'Ouest ha ufficializzato in giornata i 33 equipaggi ammessi a disputare il campionato. Se la classe LMH guadagna qualche iscritto, la classe GTE-Pro è vicina al punto di non- ritorno. Bene LMP2 e GTE-Am.

toyota gr 10 hypercar

HYPERCAR La nuova base tecnica che prende il posto delle care vecchie LMP1 ha aperto la porta a nuovi costruttori e riacceso l'interesse di altri che si sono impegnati a tornare (Peugeot, Audi e Porsche). Confermata la presenza della Toyota che ha sposato fin da subito il progetto (foto sopra). Qualche innesto lo avremo fin da questa stagione attraverso dei team privati che accettato la sfida dell'Hypercar: il team Glickenhaus ha preparato due vetture mentre l'Alpine ha acquisito una Rebellion LMP1. Sparita l'austriaca ByKolles, spesso assente al momento della verità.

united autosport le mans 2020

UNDICI LMP2 Nonostante i fisiologici assestamenti, la categoria per prototipi privati conta ben undici vetture al via, tutte Oreca ad eccezione di una sola Ligier schierata dal team ARC Bratislava. Da segnalare l'uscita del Cetilar racing che ritroviamo in GTE-Am. Termina quindi la presenza della Dallara in LMP2, portata avanti fino all'ultimo da quella squadra che per prima aveva sposato il progetto dello sport-prototipo. Da segnalare l'ingresso dei team Richard Mille (con equipaggio composto da sole ragazze) e del WRT, squadra attiva nelle corse per vetture GT3. Fanno il loro ingresso anche Inter EuroPol e RealTeam. Confermati i campioni di United Autosport mentre raddoppia la rivale Jota Sport.

ferrari 488 gte

GTE-PRO IN CRISI Ridotta ai minimi termini la classe per equipaggi e costruttori GT ufficiali. L'Aston Martin si è ritirata improvvisamente per concentrarsi sul suo nuovo impegno in Formula 1 e l'arrivo di McLaren e Lamborghini vociferato da anni non si è concretizzato. Si pensi che in America la Corvette sarà l'unica marca al via a tempo pieno e l'anno scorso non corse nemmeno a Le Mans per le restrizioni sui viaggi causati dal COVID. Rimangono al via Ferrari e Porsche con due vetture ciascuno. Il regolamento esclusivo della classe GTE e l'interesse dei costruttori ritrovato nelle nuove Hypercar sta mettendo in crisi la classe dei professionisti.

porsche 911 gte-pro Spa 2020

GTE-AM IN OTTIMA SALUTE Scoppia invece di salute la classe per equipaggi Am e team solo in parte supportati dai rispettivi costruttori. Quest'anno avremo tredici auto al via: ben cinque Ferrari, altrettante Porsche e tre Aston Martin. Da tenere d'occhio i team italiani AF Corse, Cetilar Racing e Iron Lynx, questi ultimi new entry della categoria. Equipaggio tutto al femminile anche qui con Iron Lynx che porta al via Manuela Gostner, Michelle Gatting e Rahe Frey. Raddoppia il TF Sport che schiera una seconda vettura come D'Station mentre il Gulf Racing termina la sua partnership con lo sponsor arabo e si chiamerà GR Racing.

wec 2021


TAGS: toyota alpine WEC LMP2 gte-pro lmdh gte-am glickenhaus