GTE-PRO al capolinea?
ENDURANCE

GTE-PRO al capolinea?


Avatar di Marco Borgo , il 26/12/20

11 mesi fa - Sembrano arrivate al capolinea le vetture GTE con il disimpegno dei costruttori

Sembrano arrivate al capolinea le vetture GTE con il disimpegno di diversi costruttori
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FINE CORSA GTE Non sembra roseo il futuro delle vetture GTE nel panorama endurance internazionale. La piattaforma per vetture derivate dalla vecchia classe GT2 ha sempre vissuto sull'esclusività di tali auto che, in configurazione GTE, si vedevano precludere la partecipazione ad altri campionati, tutti basati sul regolamento tecnico delle GT3. Un impegno nei campionati targati Le Mans da parte di un costruttore doveva quindi essere ben valutato, in quanto tutti gli sforzi erano spendibili solamente nel mondiale endurance FIA o nell'IMSA nord-americano. Ancor più dispendioso se si pensa ai team rivati iscritti alla classe GTE-Am o alla classe GT dell'European Le Mans Series o dell'Asian Le Mans Series. Questi ultimi, qualora abbiano corso in altri contesti (es 24 ore di Spa, ndr) lo hanno fatto con una seconda vettura preparata ad hoc per tali gare.

sebring imsa sebring imsa

FUTURO GTE o GT3? L'IMSA ha anticipato quello che prima o poi sarà un'inevitabile punto di arrivo per l'ACO Le Mans: accettare di ammettere al via le vetture GT3, da sempre respinta con insistenza. In Nord-America, infatti, parallelamente alla classe 'GT Le Mans' dove gli equipaggi ufficiali competono con vetture GTE, esiste la classe 'GT Daytona'. Quest'ultima è stata pensata per i gentlemen e per le vetture GT3, ma visto l'impegno di alcuni costruttori su quest'ultima piattaforma in luogo della GTE, si sono visti al via di gare quali Daytona, Sebring o la Petit Le Mans marchi quali Lamborghini ed Audi con i loro piloti ufficiali, solitamente più avvezzi al contesto delle gare sprint o Endurance da 3/6h. Se si decidesse di aprire alle GT3 ecco che già dall'America sbarcherebbero Acura e Lexus mentre dagli altri campionati arriverebbero Audi, Lamborghini, Honda, McLaren e Mercedes. Da capire cosa intenderà fare la Bentley che ha appena archiviato l'impegno ufficiale in GT3 con M-Sport.

HYPERCAR AGO DELLA BILANCIA A dettare le mosse dei costruttori è inveitabilmente l'evoluzione del regolamento tecnico della classe assoluta, nel WEC la nuova Hypercar in luogo delle vecchie LMP1, in America la LMDH in luogo dei Daytona Prototype/LMP2. Proprio la congiunzione di queste due filosofie sta rispolverano l'interesse di diversi costruttori per la categoria top con inevitabili ricadute sull'impegno in GT. Si pensi alla Porsche che ora ritorna nella classe assoluta dei prototipi ed ha appena terminato l'impegno con le 911 GTE nell'IMSA. Al momento le vetture al via a tempo pieno nel WEC Saranno quattro: due Porsche e due Ferrari. Nell'IMSA invece resterà solo la Corvette.

aston martin le mans aston martin le mans

ASTON MARTIN Proprio il marchio inglese rappresenta quanto appena detto, anche se vi sono ulteriori chiavi di lettura. Da quindici anni presente a Le Mans, l'Aston Martin stava preparando un'Hypercar per competere nella classe di riferimento del WEC. Non appena, però, c'è stata l'unificazione con l'IMSA creando le LMDh su base LMP2 come avviene in America (vetture fornite da telaisti esterni a cui montare motore e trasmissione con costi molto più contenuti) il tutto è stato abortito. Ora è stato fermato anche il programma GTE ma ecco che appare più chiara tutta la vicenda: con l'ingresso di Lawrence Stroll nel management di Aston Martin e l'impegno in Formula 1 con la sua scuderia dal 2021 - la Racing Point - ecco che ogni altro impegno agonistico è stato sospeso per concentrare tutte le risorse sul circus.

BMW Il marchio tedesco ha stoppato dopo una sola stagione l'impegno nel mondiale endurance con le M8 GTE, impegno mantenuto attivo in America tramite il team Rahal/Lettermann. Questo programma sembra ora andare ulteriormente a ridursi con le vetture che saranno schierate al via solamente - si dice - delle gare della 'coppa endurance' (24h Daytona, 12h Sebring, Petit Le Mans, ndr). Sembra che BMW sia tra i costruttori interessati ad un futuro impegno in LMDh. Il marchio bavarese ancora non si è sbilanciato.

ferrari 488 af corse ferrari 488 af corse

FERRARI Al suo impegno nel WEC, che dovrebbe essere rinnovato senza sorprese con due vetture anche per il 2021, il marchio di Maranello ha affiancato la presenza anche in nord-America tramite due team privati, Risi e Scuderia Corsa. Questi ultimi torneranno al via anche nel 2021, ma il primo ha finora confermato solo la partecipazione a Daytona, peraltro con tre piloti che Ferrari impiega nel WEC. Ulteriori gare sono in fase di valutazione (negli anni scorsi non disputò più l'intera stagione) mentre la seconda compagine ha confermato una vettura per tutta la stagione. Da tempo non si parla dell'interesse di Ferrari per i prototipi del WEC, dal cui gruppo di lavoro sembra essere uscita da tempo. Anche del progetto Indycar non si sono più avuti sviluppi.

CORVETTE Unica a competere a tempo pieno dalla prossima stagione in nord-America, il marchio di Detroit ha appena vissuto dei rimpasti ai vertici che potrebbero dettare le scelte agonistiche future. La Corvette ha finora concentrato il suo impegno in GTE ufficiale oltre-oceano. Le nuove C8R che sono scese in pista quest'anno non hanno acora ricevuto il battesimo di Le Mans a causa del Coronavirus che ha scombussolato i piani di molti costruttori. Resta ora da capire quanto il marchio della General Motors vorrà continuare a competere, forse, da solo.

LAMBORGHINI Sono passati quattro anni dalle voci insistenti sul fatto che il marchio di Sant'Agata bolognese fosse al lavoro su una vettura GTE derivata dall'Huracan GT3 che avremmo visto a Le Mans non prima del 2019. Non se n'è saputo più nulla come non si è visto nessuno sviluppo del sussurrato lavoro parallelo di McLaren che sì ha portato la 720S nell'endurance in nord-America, ma sempre nella classe GT3.

porsche 911 petite le mans porsche 911 petite le mans

PORSCHE Dopo il ritiro dalla categoria LMP1 la Porsche ha potenziato i propri programmi GT. Alla fine del 2020, però, è stato ufficializzato lo stop al programma nord-americano. Dopo poco è stato confermato il ritorno nella classe top dei prototipi al pari dell'Audi. Le 911 correranno quindi nel 2021 solamente nel WEC (in forma privata per i gentlemen anche nell'European Le Mans Series, ndr).

(photo: courtesy of IMSA/WEC)


Pubblicato da Marco Borgo, 26/12/2020
WEC
Logo MotorBox