Audi: da Ingolstadt voci di stop al programma LMDh
WEC

Audi: da Ingolstadt voci di stop al programma LMDh


Avatar di Marco Borgo , il 09/03/22

2 mesi fa - Tra le cause il probabile approdo in Formula 1 e i costi della Dakar

Tra le cause il probabile approdo in Formula 1 e i costi della Dakar
Benvenuto nello Speciale WEC, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario WEC qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PROGRAMMA STOPPATO Giungono notizie poco confortanti dalla Germania dove, dall'interno del reparto corse di Audi, hanno confermato lo stop del programma per la progettazione e costruzione del prototipo LMDh che doveva segnare il ritorno del marchio dei quattro anelli a Le Mans. Audi e Porsche si erano date appuntamento per il 2023 nella massima categoria dei prototipi del WEC, l'Hypercar, sposando entrambe la filosofia progettuale delle LMDh, vetture costruite da terzi a cui fornire propulsore e parti ibride. Se la controparte di Weissach ha già mostrato la sua vettura e preso parte a diversi test, il silenzio dell'Audi ha portato ad una drammatica spiegazione: il programma è stato fermato.

IPOTESI FORMULA 1 A spiegare nei dettagli la vicenda è la testata specializzata sportscar365.com, che riporta quanto confermato dalla fonte interna al reparto corse tedesco: il progetto è stato messo in pausa. Tra le ipotesi formulate rientrano le notizie di questi giorni che vedono il binomio tedesco impegnato dal 2026 in Formula 1, complice le nuove power unit che sostituiranno quelle attualmente in uso. La casa di Ingolstadt si legherebbe a McLaren mentre insistenti sono state le voci in questi giorni di un futuro Porsche con Red Bull.

PORSCHE CONTINUERA? Rimane da capire quelle che saranno ora le sorti della Porsche, che proprio con Audi doveva condividere lo stesso telaio realizzato dalla Multimatic per il ritorno a Le Mans dove i due costruttori mancano rispettivamente dal 2017 e 2016. A Weissach continueranno visti anche i passi avanti nei test? Dall'altra parte c'è chi recrimina per i costi del programma Rally nella Dakar che ha raggiunto cifre esorbitanti e non preventivate. Le prospettive future dettate dalla crisi internazionale non sono ancora state menzionate, anche perché riguarderebbero entrambi i costruttori, ma quel che è certo è che Audi è apparsa fin da subito molto defilata e non ha fatto trasparire nulla del programma endurance mentre Porsche ha mostrato a più riprese la vettura e ha già svolto qualche migliaio di chilometri di prove private.


Pubblicato da Marco Borgo, 09/03/2022
Tags
WEC
Logo MotorBox