Pubblicato il 26/09/2020 ore 13:20

POLE NUMERO UNO La prima pole in MotoGP non si scorda mai, e Franco Morbidelli si ricorderà a lungo questo pomeriggio a Barcellona, quando ha preso in mano con la solita calma la sua Yamaha M1 e l'ha messa in testa al termine del primo run e, soprattutto, al termine del secondo, unico pilota in pista a scendere sotto il muro dei 99 secondi, andando a sfiorare quel primato della pista ottenuto in condizioni di asfalto e temperatura molto migliori da Jorge Lorenzo nel 2018. Alle spalle dell'italiano si è messo Fabio Quartararo, che ha acciuffato in extremis la prima fila dopo diversi inconvenienti tra FP4 e Q2, davanti a un concreto Valentino Rossi, che è sembrato a posto con la moto per tutta la sessione. Il terzo posto nella mattinata della firma del contratto con Petronas è la ciliegina sulla torta di un giorno da ricordare e il preambolo di un GP che può essere positivo per il dottore. In seconda fila scatteranno le Ducati di Miller (4°) e Zarco (6°), con in mezzo l'altra Yamaha, quella di Vinales. Male invece le altre Ducati, con Petrucci nono, Bagnaia 14° e Andrea Dovizioso addirittura 17°. Il leader del mondiale potrebbe presto perdere la sua posizione, attaccata non solo da Quartararo, Vinales e Mir (oggi ottavo), ma anche da un Morbidelli che spera di aver esaurito la sua malasorte dopo i problemi al motore avuti a Jerez, e gli incidenti con Zarco a Spielberg e con Aleix Espargaro a Misano.

Gli orari tv del weekend di Barcellona | Tutte le info e i risultati del GP Catalunya 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP4 e le Qualifiche del GP di Catalunya 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

15.04 - E per oggi è tutto, vi abbiamo raccontato un'ora e mezza abbondante di passione. L'appuntamento è per domani alle 14.45 quando, al termine della gara di Formula 1 potrete tenere altissimo il livello di adrenalina con una super gara della MotoGP. Grazie per averci seguito e buon pomeriggio a tutti! 

15.02 - Infine il protagonista di giornata, dentro e fuori la pista, ovvero Valentino Rossi: ''Oggi è una giornata speciale perché ho firmato il contratto anche per orrere l'anno prossimo, sono molto contento, è sempre bello essere in prima fila, è impotante per la gara e in una giornata così ancora di più, abbiamo lavorato bene da ieri, nelle FP4 abbiamo messo tutto insieme, ho un buon passo, sapevo di poter essere competitivo, ma in qualifica è sempre difficile mettere tutto insieme per un hot lap, però sono risucito a fare tutto e sono contento''.

15.00 - Ed ecco le parole di un sempre pacato Franco Morbidelli, anche nel giorno della sua prima pole tra i grandi: ''Che bellissima sensazione, sono molto contento, avevo particolarmente voglia di andare forte oggi, mi sentivo carico già dal primo time attack ho visto che si poteva fare un buon lavoro, sono partito da solo concentrato, abbiamo fatto un ottimo lavoro in FP4, sono molto contento della giornata di oggi''.

14.58 - Di poche parole Fabio Quartararo, ma sorridente: ''Franco è andato molto forte, non so come ha fatto, ma sono molto contento di essere in prima fila, era molto importante per domani, è perfetto perché siamo tutti Yamaha là davanti e sono molto contento per il team''.

14.56 - Franco Morbidelli non molla il sogno iridato, ricordiamo che i punti persi sin qui in classifica sono dovuti ''tutti'' a errori non suoi: rottura tecnica a Jerez, incidente con Zarco a Spielberg e incidente con Pol Espargaro a Misano. Un altro che poteva essere molto più su in classifica...

14.54 - Che sessione di qualifica intensissima! Facciamo un po' di ordine. Prima fila dunque con le tre Yamaha di Franco Morbidelli (alla prima pole position in MotoGP), Fabio Quartararo e Valentino Rossi, seconda fila per Jack Miller con la Ducati, Maverick Vinales con la Yamaha e Johann Zarco, ancora su Ducati, che si è inserito all'ultimissimo minuto beffando Pol Espargaro (KTM), che apre una terza fila con Mir e Petrucci. Quarta fila infine per Binder, Oliveira e Nakagami.

14.52 - Migliora Pol Espargaro che diventa sesto! Ma la pole è di un superbo Franco Morbidelli che ha rifilato 2 decimi al compagno di squadra e 3 a Valentino Rossi! Prima fila tutta Yamaha Petronas, considerando i due piloti attuali e quello per la prossima stagione!

14.51 - Franco Morbidelli: 1:38.798! POLE!!!

14.50 - Bandiera a scacchi! C'è ancora un tentativo però per tutti! 

14.49 - Fabio Quartararo: 1:39.008! Pole provvisoria! Morbidelli non migliora per pochissimo e resta secondo! Valentino Rossi si ferma a 121 millesimi da Quartararo, terzo!

14.48 - Caschi Rossi per tutte le Yamaha nel primo settore... secondo settore casco rosso ancora per Quartararo, Rossi e Morbidelli, non per Vinales...

14.47 - Quartararo è secondo a 82 millesimi da Morbidelli, Vinales è quarto a 261, dietro Miller. Si lanciano tutti gli altri...

14.46 - Franco Morbidelli non migliora, bene gli intertempi di Vinales e Quartararo...

14.45 - Anche Rossi ha vanificato il suo secondo giro buono nel T4. Ma siamo già proiettati sul secondo run, con il leader Morbidelli già di nuovo in pista.

14.44 - Occhio a Miller, Pol Espargaro e Zarco... Pol Espargaro è terzo a 597 millesimi. Johann Zarco: 1.39.590 ed è secondo! Ma Miller gli prende la posizione. Ricapitolando: Morbidelli, Miller, Zarco e Vinales sono i primi quattro, poi Pol Espargaro e Rossi. Errori per Quartararo che ha sprecato il primo run.

14.42 - Super tempo del morbido che rifila mezzo secondo a Vinales e 7 decimi a Rossi. Cade intanto Miguel Oliveira. 

14.41 - Arriva Maverick Vinales e in 1:39.651 si mette davanti a tutti. Ma arriva Franco Morbidelli: 1.39.110!

14.40 - Il primo a prendersi la pole virtuale è Valentino Rossi in 1:39.851, tempo di certo migliorabile ma non male come tempo di attacco!

14.38 - Tutti i piloti montano Soft nuove sia davanti che dietro, tranne Nakagami che per questo primo tentativo ha una Soft usata al posteriore.

14.36 - Tutti in pista per il primo run! Franco Morbidelli è tra i primi ad uscire dai box, rapidamente seguito da tutti gli altri.

14.35 - Semaforo verde! Altri quindici minuti di lotta con in pista le quattro Yamaha, tre KTM, tre Ducati e una Honda e una Suzuki!

14.33 - E ci avvicina ad ampie falcate la Q2, andiamo a vedere dunque tutti partecipanti: Fabio Quartararo (Yamaha), Maverick Vinales (Yamaha), Miguel Oliveira (KTM), Danilo Petrucci (Ducati), Johann Zarco (Ducati), Pol Espargaro (KTM), Franco Morbidelli (Yamaha), Valentino Rossi (Yamaha), Brad Binder (KTM), Joan Mir (Suzuki), Jack Miller (Ducati) e Taka Nakagami (Honda).

14.30 - Avanzati tra i primi 12 Miller e Nakagami, scatteranno domani dalla 5° fila Rins (13°), Bagnaia (14°) e Aleix Espargaro (15°). Sesta fila per Cal Crutchlow (16°), Andrea Dovizioso (17°) e Alex Marquez (18°), settima fila per Iker Lecuona (19°), Stefan Bradl (20°) e Bradley Smith (21°). Unico pilota in ottava fila Tito Rabat, 22° e ultimo.

14.28 - Male Bagnaia, Malissimo Dovizioso. Il T4 non va proprio giù ai due ducatisti, che perdono tantissimo anche da Miller che ha la stessa moto. Abbiamo dunque le posizioni dalla 13° in giù.

14.27 - Pecco Bagnaia 1:39.777! Si ferma in terza posizione a 378 millesimi da Miller e ad appena 26 millesimi da Rins...! Occhio a Nakagami... secondo! 148 millesimi: 1:39.547 per lui! Jack Miller e Taka Nakagami passano alla Q2!

14.25 - Bandiera a scacchi! Poche chance per Bagnaia e Dovizioso... Pecco è in linea però con i tempi del compagno! 6 millesimi al secondo settore...

14.24 - Jack Miller migliora ancora il suo crono: 1.39.399! Alex Rins si inserisce in seconda posizione a 352 millesimi. Crutchlow terzo a 431 millesimi

14.23 - Non ci sono intertempi clamorosi al momento, se si eccettuà il casco rosso acceso da Miller nel primo settore. Casco rosso anche per Crutchlow ora.

14.22 - Rins passa ora sul traguardo e si lancia davanti ad Alex Marquez, mentre entra Pecco Bagnaia proprio appena transitati i due spagnoli. Si è appena lanciato anche Dovizioso che però il primo giro non fa segnare grandi tempi. Così come Rins. Serve un giro per far dare il massimo alle gomme.

14.20 - Cinque minuti al termine, entrano ai box in sincronizzato Bagnaia e Miller, intanto in pista ci si lancia già per il secondo tentativo.

14.19 - Ora c'è poco tempo per tornare ai box, cambiare gomma o moto, e tornare in pista! La pista lunga non aiuta. Già in pista per il secondo tentativo Alex Rins e Alex Marquez.

14.18 - Ci riprovano subito Bagnaia e Miller, così come Aleix Espargaro: arriva il traguardo... 1:39.705 per Jack Miller!!! Secondo Aleix Espargaro a 364 millesimi, poi resta Crutchlow e quarto si inserisce Bagnaia, davanti a Dovizioso e Rins.

14.17 - Cal Crutchlow si mette in testa con il tempo di 1:40.124! Dovizioso secondo a 343 millesimi ma con un giro non certo imbattibile. Miller aveva un gran vantaggio all'intertempo ma ha dovuto abortire il giro.

14.16 - Serve un secondo tentativo, il primo è stato per prendere confidenza, ora piovono caschi rossi...

14.15 - Alex Rins è il primo a mettersi in Q2 virtuale in 1:40.469, tempo ancora alto, poi Iker Lecuona a 272 millesimi.

14.14 - Dovizioso abortisce il suo primo giro perché ne aveva due in coda: Rins e Rabat, si fa passare e si mette lui in terza posizione di questo gruppetto. Cominciano le schermaglie...

14.12 - Qui a Barcellona pista lunga, quindi due soli tentativi veloci, per il primo dei quali sono già tutti in pista. Stando ai tempi i favoriti per il passaggio sono i ducatisti Bagnaia, Miller e Dovizioso, ma occhio alle Honda di Nakagami, Crutchlow e Marquez, alla Suzuki di Rins e all'Aprilia di Aleix Espargararo. Tra questi otto dovrebbero uscire i due che si qualificheranno in Q2.

14.10 - Semaforo verde! Si scende in pista dunque per 15 minuti di gazzarra. Vedremo impegnate quattro Ducati, quattro Honda, due Aprilia, una Suzuki e una KTM.

14.08 - Ma diamo uno sguardo a chi saranno i protagonisti di questa Q1, in ordine di esclusione dalla Q2: Francesco Bagnaia (Ducati), Jack Miller (Ducati), Andrea Dovizioso (Ducati), Alex Rins (Suzuki), Taka Nakagami (Honda), Cal Crutchlow (Honda), Aleix Espargaro (Aprilia), Bradley Smith (Aprilia), Alex Marquez (Honda), Tito Rabat (Ducati), Iker Lecuona (KTM) e Stefan Bradl (Honda).

14.05 - Ma stiamo per entrare nel clima delle qualifiche, che cominceranno tra 5 minuti con la Q1, alla quale parteciperanno tanti piloti importanti, tra i quali il leader della classifica Andrea Dovizioso, che troppe volte quest'anno ha fallito l'assalto diretto alla Q2.

14.04 - Pol Espargaro sbaglia una staccata intanto e torna ai box passando per le vie di fuga con la sua KTM. 

14.02 - E mentre i piloti cominciano a tornare ai box dopo i loro ultimi tentativi, riepiloghiamo brevemente la classifica finale di questa FP4. I primi cinque sono raccolti in 62 millesimi, e rispondono ai nomi di Vinales, Pol Espargaro, Mir, Rossi e Quartararo. Tra i due decimi e i tre decimi si sono invece piazzati i restanti protagonisti della top ten: Brad Binder (inseritosi con il suo ultimo tentativo), Bagnaia, Morbidelli, Zarco e Dovizioso.

14.00 - Bandiera a scacchi! Pol Espargaro ancora in 40.5 con la soft, occhio perché il ritmo delle KTM è buono, e come già accaduto in Rep. Ceca o in Austria potrebbe scapparci la sorpresa domani...

13.57 - Sempre sul 40.7 Rossi che con la media perde sempre nel quarto e ultimo settore, laddove invece guadagnava con la soft. Tre minuti alla bandiera a scacchi.

13.55 - Ancora un 40.7 per Rossi che probabilmente è passato sul triangolino verde al termine del cordolo in questo giro.

13.54 - Prosegue molo bene Rossi anche con la media in 40.5 il secondo giro. Intanto Fabio Quartararo, al decimo giro sulla sua gomma morbida, fa 1:40.377 e si mette in quinta posizione. Ora sono cinque i piloti in 62 millesimi!

13.53 - Rossi è ora in pista con gomma media, il primo giro è un 40.8 non male, stesso ritmo per Franco Morbidelli mentre va a terra Stefan Bradl alla curva 5.

13.51 - Si alza un pelo il ritmo di Pol Espargaro, in 40.6 ma sempre ottimo. Entra in top ten Taka Nakagami, 10° a 370 millesimi da Vinales.

13.49 - Si mette ora in seconda piazza Pol Espargaro in 1:40.335, a 20 millesimi da Vinales. Ci sono ora 4 piloti in 59 millesimi: Vinales, Espargaro, Mir e Rossi.

13.48 - Buono anche il passo di Pol Espargaro che con la KTM è giusto un paio di decimi distante da Vinales.

13.46 - Qualche fatto random accaduto nell'ultimo minuto: Alex Rins si mette in decima posizione intanto a 4 decimi da Vinales. Bradley Smith scivola in ingresso del rettilineo e torna ai box a piedi. Torna in pista Quartararo, vedremo presto se ha risolto i suoi problemi.

13.45 - Anche Vinales ha un passo paragonabile a quelli di Rossi e Mir, in questo giro è rimasto ad appena 29 millesimi dal suo miglior crono.

13.44 - I tempi ora si alzano un po' mediamente, visto che tutti hanno già spremuto la parte migliore delle loro gomme, ma il fatto positivo è che la gomma morbida non sembra avere un degrado eccessivo, e dunque domani in molti potrebbero essere orientati a utilizzarla.

13.42 - I migliori sul ritmo sono quelli di Rossi e Mir. L'italiano al settimo giro su questa gomma morbida gira costante in 1:40.3-1:40.5. Sembra in buona forma Pecco Bagnaia in questo momento quinto ma con caschi rossi in arrivo. Qualche problema per Fabio Quartararo invece che si guarda intorno e osserva il retrotreno della sua moto prima di tornare ai box.

13.40 - Dieci minuti di libere sono andate: Vinales, Mir, Rossi, Quartararo, Bagnaia, Morbidelli, Zarco, Dovizioso, Nakagami, Aleix Espargaro i primi dieci, raccolti in 499 millesimi.

13.39 - Joan Mir si inserisce nello strettissimo spazio tra Vinales e Rossi, a 37 millesimi dallo spagnolo e con 22 di margine sull'italiano.

13.38 - Dietro a Rossi c'è Quartararo a 127 millesimi, poi Zarco a 267. Rossi spinge ancora con la morbida nuova! 3 decimi di vantaggio al terzo settore ma va un po' lungo in curva 10 e alla fine fa 1:40.7, quasi un secondo. E così ne approfitta Maverick Vinales che va in testa in 1:40.315.

13.36 - Valentino Rossi migliora subito: 1:40.374! Ottimo tempo considerando che i piloti non stanno provando il time attack, ma il passo gara!

13.35 - Rossi primo in 1:40.929, con un secondo di margine sul secondo, Morbidelli. Ma arriva Fabio Quartararo e fa 1:40.890 prendendo la testa.

13.33 - E Valentino Rossi è tra i primi a lanciarsi in queste FP4... a breve tutti i tempi del primo run.

13.31 - Tutti in pista i piloti della classe regina, che torna ad avere 22 contendenti con il rientro di Crutchlow - non senza nuove difficoltà - e Bradl, assenti a Misano.

13.30 - Semaforo verde. Cominciano le FP4: mezz'ora per mettere a punto la moto al meglio per domani, ma anche per le qualifiche che scatteranno tra una quarantina di minuti.

13.27 - Prima di cominciare con la cronaca di ciò che accade in pista, diamo un'ultima ora: Valentino Rossi ha firmato con il team Petronas! Il Dottore continuerà per un altro anno in MotoGP con la Yamaha satellite del team malese! Una news nell'aria da mesi, ma che solo stamattina ha trovato l'ufficialità!

13.25 - Buon pomeriggio, cari amici di Motorbox! Tra cinque minuti comincerà la FP4, penultima opportunità per i piloti di trovare il giusto setup per la gara (l'ultima sarà il warm up di domenica mattina), ma molti potrebbero sfruttarla anche per sistemare i dettagli in vista delle qualifiche, che seguiranno, dalle 14.10, questa mezz'oretta di libere.

 


TAGS: yamaha suzuki barcellona ducati rossi motogp dovizioso qualifiche marquez circuit de catalunya vinales Rins Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 GP Catalunya 2020 diretta MotoGP Live MotoGP FP4 CatalanMotoGP 2020 Montmelà GP Catalogna 2020