Pubblicato il 25/09/2020 ore 09:45

POKER DEL POKER I quattro piloti che si stanno giocando il mondiale, raccolti in 4 punti in classifica dopo 4 gare, sono gli stessi - in ordine rimescolato - che occupano i primi quattro posti della prima sessione di prove libere di Barcelona, dove domenica si correrà il Gran Premio della Catalunya. Meglio di tutti ha fatto Fabio Quartararo con la Yamaha, davanti ad Andrea Dovizioso con la Ducati, poi Joan Mir con la Suzuki e Maverick Vinales ancora con la Yamaha. Che stiano pensando tutti e quattro a dare una spallata agli altri e assottigliare il gruppo di pretendenti all'iride? No, stanno pensando semplicemente a trovare un buon setup per la gara, così come Aleix Espargaro, quinto, davanti a Morbidelli, Rins, Rossi, Crutchlow e Oliveira, ma tutti - a pate i primi cinque - non hanno provato il time attack nel finale. Solo 15° Bagnaia e 19° Petrucci.

Gli orari tv del weekend di Barcellona | Tutte le info e i risultati del GP Catalunya 2020 | Classifica piloti e costruttoriCalendario MotoGP 2020

Sessione terminata. Rivivi le FP1 del GP di Catalunya 2020 classe MotoGP con la nostra cronaca minuto per minuto.

10.45 - Nel solito tweet del team LCR la classifica completa. Noi chiudiamo qui questa diretta delle FP1 del Gran Premio della Catalunya! L'appuntamento è per le 14.10 per la seconda sessione, con noi che ve la racconteremo per intero partendo come sempre qualche minuto prima! Grazie a tutti per averci seguito, buona mattinata e a più tardi!

10.44 - Sessione finita, tutti ai box e Quartararo che se la porta a casa con 2 decimi di margine sul tempo di Marquez dello scorso anno sempre nelle FP1, ma soprattutto con 4 decimi sul primo inseguitore, Andrea Dovizioso. Nelle prime cinque posizioni però solo piloti con gomma nuova nelle utlime fasi di prove, con Mir, Vinales ed Aleix Espargaro. Con gomme usate (e con dunque il tempo realizzato nelle prime fasi di prove), completano la top ten Mobidelli, Rins, Rossi, Crutchlow e Oliveira.

10.42 - L'italiano con la Ducati aveva due caschi rossi a inizio giro, 95 millesimi di ritardo al terzo e nell'ultimo settore perde 2 decimi: migliora comunque in 1:40.861! Ma fa ancora meglio Fabio Quartararo! 1:40.431!

10.41 - Non migliora Quartararo, lo fa invece Aleix Espargaro che si mette quinto a 6 decimi da Quartararo. Bagnaia anche migliora, era penultimo e si porta in 15° posizione perdendo però ben 7 decimi nell'ultimo settore. Gli altri non migliorano, vediamo Dovizioso...

10.40 - Bandiera a scacchi, piovono caschi rossi da parte di Dovizioso e Quartararo, Mir e Vinales e Aleix Espargaro, tutti nel primo settore.

10.38 - Ora è Mir che segue Dovizioso dopo aver tirato Mir e sta facendo un bel giro: secondo! 1:40.979 a 395 millesimi da Quartararo. Dovi c'è! Migliora anche Mir che in 1:41.060 è terzo, 4 millesimi meglio del giro precedente per lo spagnolo. Gomma soft per l'italiano al posteriore.

10.37 - Arriva Fabio Quartararo a mettere tutti d'accordo ancora una volta,  con la media nuova al posteriore fa 1:40.584! Nei dieci anche Aleix Espargaro con l'Aprilia, settimo davantti a Rossi per 9 millesimi.

10.35 - Eccoli i miglioramenti! 1:41.347 per Dovizioso, 1:41.064 per Mir che gli succhia la scia e si mette in seconda posizione. Il Dovi è sesto, subito davanti a Rossi.

10.34 - Iker Lecuona nella ghiaia all'uscita di curva 2 intanto. Il pilota della KTM era stato per un attimo nei dieci, al momento è 12°.

10.33 - Ma torniamo in pista: stiamo entrando nei momenti finali delle FP1, e si iniziano a vedere i primi caschi arancioni: Andrea Dovizioso balza in nona posizione con 1:41.600!

10.31 - Intanto è emerso un particolare curioso sul ritiro di Jack Miller lo scorso GP a Misano. Come sapete, la sfortuna ha voluto che raccogliesse in pista una visiera a strappo di Fabio Quartararo, finito nei condotti dell'aria della sua Ducati. I replay hanno evidenziato però che non si trattasse di quella lanciata sul momento dal pilota, ma di quella lasciata sulla griglia al momento della partenza. In poche parole Fabio ha prima buttato la sula visiera poco prima del via, e poi il giro dopo, passandoci sopra con il flusso d'aria prodotto dalla sua Yamaha, l'ha spedita verso la moto di Miller! Assurdo! Jack Miller intanto ha appeso la visiera incriminata nel suo box!

10.28 - Ci avviciniamo agli ultimi dieci minuti, al momento tutto tranquillo... lungo senza conseguenze per Binder alla 11 al momento, la prende nella configurazione da Formula 1 e torna in pista.

10.26 - Cal Crutchlow si inserisce in settima posizione con la sua Honda e il suo caviglione gonfio, a 577 millesimi di Quartararo.

10.24 - A proposito di quello che stavamo dicendo sulla Ducati in ritardo, il manager Davide Tardozzi ai microfoni di Sky rassicura: ''I piloti si stanno un po' risparmiando in questo momento''. Stanno provando i setup dello scorso anno.

10.22 - Quella di Barcellona è una pista molto esigente con le gomme, vediamo che - a differenza di Misano - i tempi non migliorano con il passare dei giri, o comunque non restano sullo stesso livello, ma calano un po'. Per vedere miglioramenti in questa sessione i piloti dovranno con ogni probabilità usare gomme nuove sul finale di sessione. Escursione sulla ghiaia intanto per Aleix Espargaro con l'Aprilia, senza conseguenze.

10.19 - Non ci sono al momento miglioramenti cronometrici, nella top ten alle spalle delle quattro Yamaha e delle due Suzuki, ci sono Miguel Oliveira con la KTM, Taka Nakagami con la Honda, Johann Zarco con la Ducati e Bradley Smith con l'Aprilia, quindi tutte e sei le moto rappresentate nella top ten. Non diamo già per vinto il GP da una delle ''agili'' Yamaha o Suzuki.

10.17 - Il pilota è ovviamente okay. Diamo un'occhiata invece a cosa sta facendo il leader iridata Andrea Dovizioso, un po' opaco nelle ultime uscite: è 20° e terz'ultimo, davanti al protagonista dello scorso GP, Francesco Bagnaia. Un po' indietro tutte le Ducati al momento, con Miller 18° Petrucci 16° e Zarco 9°.

10.15 - 25 minuti al termine: al momento la classifica dei tempi sembra essersi un po' stabilizzata mentre i piloti stanno iniziando a capire come si comportano le moto sul passo. Quartararo comanda con 133 millesimi su Vinales, 247 su Morbidelli, 344 su Rins e 433 su Mir, che proprio in questo momento scivola nella ghiaia! Rossi sesto a 564 millesimi.

10.12 - Nelle posizioni di vertice c'è Joan Mir, uno che di solito cresce nel corso del weekend. E attenzione perché lo spagnolo, quarto in classifica a 4 punti dal termine, è probabilmente il favorito al momento per il titolo iridato, almeno se andiamo a vedere quanto fatto fin qui in campionato: sempre nei cinque quando arrivato a traguardo (il 4° posto della Stiria poteva esser un primo se non fosse stato per la sfortunata bandiera gialla) con tre podi è in cerca della prima vittoria in carriera in MotoGP...

10.10 - E con la caviglia sinistra gonfia come una zampogna, entra nella top ten anche Cal Crutchlow con la Honda, a 6 decimi dal crono di Quartararo.

10.09 - Ancora un miglioramento in testa con Fabio Quartararo che è il primo a scendere sotto i 101 secondi: 1:40.972 per il francese che ora guida davanti a Vinales, Morbidelli, Rins, Mir e Rossi.

10.07 - Migliora ancora Maverick Vinales in 1:41.105! Andiamo a dare un'occhiata ai tempi delle FP1 dello scorso anno, disputate però in pieno giugno: il migliore fu Marc Marquez in 1:40.692. 

10.05 - I testa passa Maverick Vinales ora in 1:41.272! Rins nel frattempo ha scalzato Rossi dalla quarta posizione, fermandosi a 450 millesimi. Mir si mette in ottava piazza. In questo momento la manegevolezza di Yamaha e Suzuki ha la meglio sulla potenza di Ducati e KTM. 

10.03 - Ancora un miglioramento per Fabio Quartararo che chiude il terzo passaggio veloce in 1:41.377 davanti a Morbidelli di 0.030. Poi Vinales e Rossi: quattro Yamaha in testa alla cronotabella.

10.02 - All'inizio i tempi si abbassano velocemente: 1:41.551 il nuovo miglior riferimento di Fabio Quartararo, Rossi è ancora secondo ma a 441 millesimi, Morbidelli terzo a 512. Sin dai primissimi giri vediamo le Yamaha davanti con Rins quarto a 1.149.

10.00 - 1:43.333 il miglior tempo di Fabio Quartararo dopo il primo run di tentativi. Rossi è secondo a 165 millesimi.

9.57 - Diamo anche un altro riferimento: il record della pista appartiene a Jorge Lorenzo con la Ducati nel 2018 fece la pole in 1:38.680. E ora possiamo cominciare a veder scorrere i soliti miglioramenti cronometrici...

9.55 - Semaforo verde! Già in pista i piloti per queste FP1. C'è anche Cal Crutchlow, nonostante il bizzarro infortunio occorsogli due giorni fa, che gli è costato i legamenti della caviglia sinistra. Sfortunatissimo il britannico, inciampato uscendo dalla cabina dove aveva fatto il test anti Covid-19

9.53 - Per dare un riferimento cronometrico: lo scorso anno la pole position fu appannaggio di Fabio Quartararo, che con la Yamaha girò in 1:36.880 mentre in gara vinse Marc Marquez davanti ad Alex Rins e Maverick Vinales. Va detto però che a inizio gara Jorge Lorenzo stese Dovizioso e Rossi in un sol colpo...

9.50 - Buongiorno cari amici di Motorbox! Tutto è pronto a Barcellona per il via di questo weekend attesissimo del GP della Catalogna. Tra cinque minuti scatterà la prima sessione di prove libere, e inizieremo a farci un'idea di chi si troverà a suo agio maggiormente sulla pista del Montmelò, un tracciato che potrebbe premiare la potenza di Ducati e KTM ma anche l'agilità di Yamaha e Suzuki... 

 


TAGS: yamaha suzuki barcellona ducati rossi motogp dovizioso marquez circuit de catalunya vinales Rins FP1 Bagnaia Morbidelli Quartararo MotoGP 2020 GP Catalunya 2020 diretta MotoGP Live MotoGP CatalanMotoGP 2020 Montmelà GP Catalogna 2020