Pubblicato il 24/09/20

SFORTUNA IN SEQUENZA Dopo aver saltato il doppio appuntamento di Misano a causa del precedente infortunio all'avambraccio, Cal Crutchlow è pronto per il rientro nel GP Catalogna in programma questo fine settimana a Barcellona. Per il britannico del team LCR Honda, però, il weekend è già iniziato nel peggiore dei modi. Durante il consueto test anti Covid del mercoledì, infatti, il pilota di Lucio Cecchinello si è procurato un nuovo infortunio, questa volta ai legamenti della caviglia sinistra.

PORTA TRADITRICE L'aspetto incredibile è che l'inconveniente è capitato mentre il centauro usciva dalla cabina in cui si effettua il tampone per verificare l'eventuale positività al coronavirus. A raccontare la bizzarra dinamica dell'incidente è stato lo stesso Crutchlow: ''Ho spinto la porta e questa non ha opposto resistenza. Quindi, sono quasi inciampato e caduto. Il gradino era davvero molto alto e sono caduto sulla caviglia. Ho sentito uno schiocco e sapevo che si trattava di un osso o qualcosa del genere. Mi sono alzato e ho iniziato a camminare e ho notato che i legamenti erano davvero danneggiati. Sono tornato in auto e ho chiamato il dottor Xavier Mir. Lui mi ha detto: 'Stai scherzando?'. Come potrete immaginare, pensava fossi un pazzo, ma ho guardato la caviglia e onestamente la dimensione era quella di una palla''.

POSTUMI FASTIDIOSI Dopo l'incidente, Crutchlow è dunque andato a farsi curare dal dottor Mir: ''Hanno infilato un ago nell'articolazione e hanno portato via il sangue. Ho passato la notte con il ghiaccio sulla caviglia. Ora è ancora gonfia, è completamente nera ma è meno di un quarto di quanto era ieri''.

NESSUN MESSAGGIO SUBLIMINALE Secondo Cruchtlow, la catena di infortuni che stanno rendendo impossibile la sua stagione non viene vista come un suggerimento del suo corpo a ritirarsi. Il 35enne ha spiegato: ''Se mi state dicendo 'il tuo corpo ti sta dicendo di fermarti, bla bla bla' io non la vedo in questo modo. Al momento la fortuna non è dalla mia parte, ma spero che presto cambierà e che continuerò ad essere veloce. Se sarò in grado di essere competitivo, allora lo sarò''.


TAGS: motogp Catalunya GP Curtchlow